Serie A2 Pool Salvezza, Goldenplast Potenza Picena – Pool Libertas Cantù 2-3

0
169

Nell’anticipo in notturna della V giornata di Serie A2 maschile si sfidano Goldenplast Potenza Picena e Pool Libertas Cantù.

I padroni di casa si presentano con capitan Visentin al palleggio per l’opposto Argenta, Biglino e Codarin al centro, Bellini e Zonca in banda, Casulli libero. Gli ospiti rispondono con Gerosa in cabina di regia per Caio, al centro Monguzzi e Alborghetti, laterali Richards e Riva, libero il nazionale Butti.

1 set: Prime fasi di gioco favorevoli agli ospiti, avanti di 4 punti sull’attacco out di Codarin (3-7). Successivamente i biancoazzurri provano a rimontare (6-7), ma l’opposto Caio si conferma insidioso e allunga per i suoi (7-10). L’ace di Bellini vale l’aggancio (10-10).

L’andamento del set non cambia: i canturini mantengono l’iniziativa eludendo il muro di casa con molte carambole (14-16) e i biancazzurri inseguono trovando il pari sull’attacco out di Richards (16-16). Il muro di Monguzzi riporta sul + 3 il Pool Libertas (16-19).

Sull’appoggio out di Alborghetti le due squadre si trovano in parità (22-22), il muro di Zonca frutta il sorpasso (23-22). Due errori di Potenza Picena, dai 9 metri e in attacco, regalano il set ball al Pool Libertas (23-24). Bellini firma il mani out che porta ai vantaggi, Argenta ribalta tutto con un diagonale che vale il 25-24. Il set termina con il muro targato Codarin (26-24).

Equilibrio in attacco, meglio i marchigiani a muro, più preciso il sestetto lombardo in ricezione.

2 set: Al rientro Potenza Picena si porta subito avanti per 9-4 sulle ali dell’entusiasmo dopo il muro di Biglino. Sulla stoppata di Zonca la GoldenPlast doppia gli avversari (12-6). Gli uomini di Della Rosa accorciano le distanze grazie ai colpi di Caio e a qualche leggerezza in attacco dei potentini (17-16), ma Riva trova il mani out del pareggio (17-17).

Si procede punto a punto con Bellini che mette a terra il pallone del 21-20. Sul 22-22 il Video Check inverte una decisione arbitrale su un attacco di Argenta (22-23). Bellini rimedia ma poi sbaglia dai 9 metri portando il punteggio sul 23-24. L’attacco di Codarini finisce fuori e Cantù vince in rimonta (23-25).

3 set: Iniziano meglio gli ospiti (0-4), poi il match si ferma per una decina di minuti a causa di un chiarimento con gli arbitri sulla gestione dei cambi. Si riprende, ma potenza Picena soffre ancora (6-12). Sull’ace di Zonca il divario è dimezzato (11-14), Cantù torna padrona del campo grazie anche ai due ace al servizio di Riva (11-19).

Intanto Cristofaletti sostituisce Zonca. All’errore di Riva seguono due ace di Bucciarelli, il muro di Biglino e il diagonale fuori misura di Richards (16-19).

L’ace di Bellini riporta in vita Potenza Picena, che poi dimezza il divario con Argenta (20-22).

L’opposto biancazzurro guida la rimonta (22-23), ma Caio si procura due set ball (22-24).

Grazie a due errori di Riva e Caio si va sul 24-24 ma il brasiliano si riscatta portando a casa il set per 24-26.

4 set: La GoldenPlast Potenza Picena torna in campo con Bucciarelli titolare e un altro piglio agonistico, sfogando la rabbia per le energie sprecate nel set precedente e travolgendo in avvio i rivali (13-6), per poi subire un calo a metà tempo e portando il risultato sul 16-12.

Sul servizio errato di Cantù i biancazzurri conducono 20-14,e grazie agli errori rispettivamente sul servizio fuori campo del Pool Libertas e il successivo pallonetto millimetrico di Zonca i padroni di casa si impongono per 25-18.

Supremazia devastante di Visentin e compagni a muro (6-0) in attacco (62% contro il 39% degli ospiti) e in ricezione, fondamentali i 7 punti di Bellini: si va così al quinto set.


5 set:
Il tie break si apre con i canturini di nuovo ostici (2-6).
Al cambio di campo i padroni di casa devono recuperare quattro lunghezze (4-8) e si fa durissima per la GoldenPlast dopo l’attacco out di Argenta (6-12). Finale amaro con il team marchigiano incapace di reagire (7-15).

Matura così la prima sconfitta tra le mura amiche dall’inizio della Pool Salvezza per la GoldenPlast Potenza Picena, battuta al tie break dal sestetto brianzolo al culmine di un match ricco di colpi di scena e di occasioni sprecate e conferma la tradizione negativa contro la Pool Libertas Cantù.

Con questa vittoria gli uomini di Della Rosa si portano in quarta posizione a quota 21 punti, scavalcando proprio Cantù per differenza punti.

 

Tabellino

GOLDENPLAST POTENZA PICENA – POOL LIBERTAS CANTU’ 2-3

(26-24, 23-25, 24-26, 25-18, 7-15)

POTENZA PICENA: Casulli L, Codarin 5, Colarusso ne, Bucciarelli U 7, Cristofaletti, Zonca 11, Bellini 20, Visentin, Argenta 21, Biglino U 12, Marcovecchio ne, Bianchini L ne, Lazzaretto ne.

All. Di Pinto

CANTU’: Monguzzi 10, Butti L, Cominetti 1, Riva 13, Boffi L ne, Mazza, Cordano ne, Richards 17, Groppi, Gerosa 4, Caio 23, Laneri ne, Alborghetti 6, Olivati 2.

All. Della Rosa

Arbitri: Zingaro di Foggia e Oranelli di Perugia

Note: durata set 26’, 29’, 38’, 23’, 13. Totale 2h 9’.

Potenza Picena: errori al servizio 16, ace 6, muri 19.

Cantù: errori al servizio 16, ace 6, muri 8.

 

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here