Allo stadio Giuseppe Meazza in Milano va in scena il match clou della 22a giornata di serie A: di fronte il Milan di Gennaro Gattuso, reduce da 2 vittorie consecutive contro Crotone e Cagliari, e la Lazio di Simone Inzaghi, vera sorpresa di questo girone di andata.

Per quanto riguarda le formazioni, tra i rossoneri Kalinic dà forfait per un problema nella rifinitura di ieri: al suo posto giocherà Cutrone, che formerà il tridente insieme a SusoCalhanoglu. Sarà poi Antonelli il sostituto dello squalificato Ricardo Rodriguez.
Simone Inzaghi, vista l’assenza del bomber Ciro Immobile, sceglie l’ecuadoregno Caicedo davanti a Luis Alberto. A centrocampo rientrano Marusic e Lulic, con Leiva,Parolo e Milinkovic-Savic. Bastos a completare il reparto difensivo con De Vrij e Radu.

Parte fortissimo il Milan, deciso a schiacciare i biancocelesti nella propria trequarti di campo: la prima occasione della partita arriva all’11’ con Calhanoglu che si libera di Bastos e calcia con il destro trovando la grande risposta in tuffo di Strakosha.
Il bel tiro del numero 10 è solo il preludio al gol dei rossoneri, che puntuale arriva al 16′ con il “tarantolato” Patrick Cutrone. Calcio di punizione magistrale di Hakan Calhanoglu, pallone al limite dell’area piccola per l’inserimento del numero 63 che incorna di testa e manda alle spalle di Strakosha. Solo a posteriori risulterà evidente che il gol del giovane rossonero è stato segnato irregolarmente con l’avanbraccio, ma né Irrati né i suoi assistenti se ne accorgono. Ad ogni modo, Milan meritatamente in vantaggio.Al 20′ pareggio Lazio con Marusic: ottima giocata di Lucas Leiva sulla trequarti che vede il numero 77 in area di rigore, pallone per l’esterno che beffa Antonelli e con il mancino trafigge Donnarumma.Al 26′ ancora Milan con Suso: lo spagnolo su calcio di punizione prova la soluzione direttamente in porta, mancino a giro che scavalca la barriera e termina di poco a lato.
Al 32′ Luis Alberto fa tremare la porta del giovane Donnarumma: conclusione terrificante del numero 18 dalla distanza, il destro secco sbatte contro la traversa e termina sul fondo.
Al 41′ ancora Calhanoglu: grande giocata del turco dal limite dell’area di rigore, tunnel e tiro potentissimo con il destro che trova Strakosha in opposizione.
3 minuti più tardi passa in vantaggio il Milan con l’eterno Jack Bonaventura: traversone perfetto dalla trequarti destra di Calabria per il numero 5 che elude la marcatura di Bastos e di testa manda alle spalle del portiere biancoceleste.

Nel 2° tempo, possesso palla asfissiante della Lazio che prova ad occupare la metà campo del Milan: è stato davvero un brutto colpo quello subito dai biancocelesti al termine del primo tempo, con la rete di testa realizzata da Bonaventura.
Al 51′ fa il suo ingresso in campo Felipe Anderson al posto di un poco impattante Lucas Leiva.
Tra il 67′ e il 68′, doppia occasione di Milinkovic-Savic: il serbo prima calcia trovando il salvataggio con la gamba di Romagnoli, e poi colpisce di testa perfettamente trovando la parata in tuffo di Donnarumma.
Il Milan continua a gestire  per tutto il 2° tempo, la Lazio prova in ripartenza, ma si difende efficacemente la squadra di Gattuso.
All’85’ occasionissima Lazio con Lulic: grandissimo errore del capitano biancoceleste su pallone di Felipe Anderson. Il numero 19 a porta sguarnita colpisce malissimo, favorendo il ritorno di Donnarumma.
Al 94′, ultima occasione per la squadra ospite con Parolo: pallone dentro di Milinkovic-Savic per Caicedo che lavora di sponda per il numero 16, pronto a calciare al volo. Sfera che termina sull’esterno della rete.

La sfida di San Siro termina con una grande vittoria per il Milan, la prima contro una squadra di testa: decisive le reti di Cutrone e Bonaventura nel primo tempo. La Lazio ci ha provato nel finale senza riuscire a portare a casa il pareggio.

 

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here