Serie A, 24a giornata. Fiorentina – Juventus 0-2

Serie A, 24 giornata. La Juventus al Franchi liquida la pratica Fiorentina con un netto 2-0. A segno l'ex Bernardeschi ed il solito Pipita Higuain.

0
654

Nell’anticipo della 24a giornata di serie A, allo stadio Artemio Franchi va in scena un match molto sentito tra due tifoserie da sempre rivali: Fiorentina e Juventus.

La Viola arriva da un successo importante sul campo del Bologna, mentre i bianconeri sono reduci dalla schiacciante vittoria per 7 a 0 con il Sassuolo.
Per quanto riguarda le formazioni, nessuna novità per Massimiliano Allegri che schiera dal primo minuto l’ex di turno Bernardeschi nel tridente delle meraviglie con Higuain e Mandzukic
Tra le fila dei viola, spazio al tridente formato da Gil Dias, Simeone e Chiesa mentre a centrocampo vengono schierati Benassi, Badelj e Veretout.

Subito Juventus pericolosa, con Marchisio che fa partire una conclusione dalla distanza: nessun problema per Sportiello, che blocca a terra centralmente.
Al 18′ entra in scena la VAR: subito il direttore di gara Guida assegna un calcio di rigore alla squadra di casa per un fallo di mano di Chiellini su cross di Benassi. Veretout si posiziona sul dischetto, ma l’arbitro, dopo un silent check con la VAR, cambia la propria decisione.
Il calcio di rigore mancato sembra ridestare la Juventus, che si rende pericolosa al 38′: traiettoria insidiosa di Pjanic, Sportiello non vuole rischiare e devia in calcio d’angolo.
1 minuto più tardi i viola colpiscono un palo con Gil Dias: contropiede rapidissimo dei viola con il numero 28 che entra in area e calcia in diagonale. Il pallone impatta sul montante e torna fra le braccia di Buffon.

Nel secondo tempo, Fiorentina ancora pericolosa: Chiesa riceve palla sul lato sinistro dell’area di rigore, si allarga e mette al centro un pallone insidioso che nessun compagno però riesce a deviare.
Al 54′ ancora viola con Veretout: il francese porta palla per vie centrali e prova la conclusione dalla lunga distanza. Il suo mancino però non impensierisce il portierone bianconero.
3 minuti più tardi, si consuma la più classica vendetta del grande ex. Calcio di punizione assegnato alla Juventus da Guida, Bernardeschi si incarica della battuta: il pallone aggira la barriera e si insacca nella porta di Sportiello. Il numero 33, incurante dei fischi del pubblico del Franchi, esulta per il gol del vantaggio.
Parte l’assedio della Fiorentina, delusa e amareggiata per lo svantaggio immeritato: tuttavia l’occasione più clamorosa è quella di Higuain al 69′, con l’argentino servito a rimorchio dal neo entrato Douglas Costa che conclude di prima intenzione. Palla sul fondo di poco, ma c’è deviazione.
Al 71′, Viola pericolosa con Thereau: l’attaccante viola si avventa su un pallone in area di rigore ma viene contrastato da uno strepitoso Buffon che salva con il piede.
All’85 è Higuain a mettere fine ai sogni di rimonta in casa Fiorentina: passaggio in verticale di Chiellini per il Pipita che si invola verso Sportiello e lo fredda con una conclusione chirurgica.Allo stadio Artemio Franchi di Firenze si conclude il match tra Fiorentina e Juventus con la vittoria dei bianconeri con il più classico dei 2-0.
Grandissima prova di forza della Juventus che fa sua una partita davvero complicata. Con questa vittoria la squadra di Allegri scavalca il Napoli, impegnato domani con la Lazio, e vola in vetta solitaria alla classifica.

Commenti