Nella 12a giornata di serie A, il Cagliari – desideroso di riscattare la sconfitta subita dal Torino – ospita un Hellas Verona in piena zona retrocessione.

Diego Lopez schiera il 3-5-2, via Joao Pedro e Farias e dentro Ionita e Sau. In difesa non ha recuperato Capuano, in campo allora Ceppitelli insieme ad Andreolli e Romagna a difendere la porta di Rafael. Ad impostare davanti alla difesa ci sarà Cigarini mentre sulle fasce inamovibili Faragò e Padoin. In attacco il bomber Leonardo Pavoletti.
Nessuna novità per quanto riguarda lo scacchiere iniziale di Fabio Pecchia, recuperato Caceres che parte dall’inizio nel ruolo di terzino destro con Heurteaux centrale insieme a Caracciolo con Souprayen terzino. Parte Fares dall’inizio con Romulo largo a destra e zona centrale formata da Fossati e Zuculini. In avanti ci sarà Alessio Cerci a supporto di Pazzini.

Al 6′ minuto, Hellas Verona subito in vantaggio con Zuculini: nasce tutto da un calcio d’angolo battuto corto, Romulo serve Cerci che lascia partire il traversone per la testa del numero 5 gialloblu che stacca indisturbato mandando alle spalle di Rafael.

Al 9′ arriva la risposta del Cagliari con Pavoletti: traversone dalla sinistra di Padoin per lo stacco di testa del numero 30 che incorna bene trovando la parata in tuffo di Nicolas.
Un minuto più tardi l’arbitro assegna un calcio di rigore ai padroni di casa: ingenuo intervento di Caracciolo ai danni di Marco Sau, sul dischetto va Cigarini. Il numero 8 rossoblu calcia male, para Nicolas senza grossi problemi: secondo errore consecutivo dal dischetto per i sardi.
Dopo una super occasione ancora di Pavoletti, che calcia con il destro all’altezza dell’area piccola, al 28′ c’è il pareggio del Cagliari: su calcio d’angolo di Cigarini, Ceppitelli si ritrova  il pallone sul destro e insacca alle spalle di Nicolas.Prima dell’intervallo, c’è spazio per un’occasione dell’Hellas Verona con Caracciolo: tentativo di colpo di testa dopo il traversone su punizione di Cerci, si coordina il numero 12 ma il pallone termina a lato.

Nel secondo tempo, parte forte il Cagliari alla ricerca della vittoria: al 59′ Pavoletti stoppa la sfera e calcia, ma il suo destro non sorprende Nicolas che blocca il pallone.
Al 71′ è ancora l’attaccante ex Napoli a rendersi pericoloso, con un colpo di testa quasi perfetto sul traversone di Faragò e pallone che termina sul fondo.
I padroni di casa alzano il ritmo, e sfiorano il gol prima con il neo-entrato Joao Pedro e poi con Cigarini.

Al 85′, gol vittoria dei sardi: lancio dalle retrovie per la testa di Pavoletti che fa da sponda per Faragò. Bravo il numero 16 rossoblu a battere Nicolas con un diagonale preciso a fissare il punteggio sul 2-1.

Termina la sfida alla Sardegna Arena con la vittoria in rimonta del Cagliari sul Verona. Dopo le reti di Zuculini e Ceppitelli è arrivato il gol decisivo di Paolo Faragò.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here