Alla Sardegna Arena va in scena il match tra Cagliari e Milan, valida per la 21a giornata di Serie A.

Il Milan, reduce dalla vittoria di Crotone agguantata grazie ad un gollonzo di Bonucci, sfida un Cagliari motivato e desideroso di riscattare l’immeritato ko di due settimane fa contro la Juventus di Massimiliano Allegri.

Out Joao Pedro per squalifica, Lopez opta per il 3-5-2, con Sau a fianco di Pavoletti in attacco. In cabina di regia ci sarà Cigarini, affiancato da Ionita, Barella, Faragò e Padoin. In difesa spazio al trio Romagna, Ceppitelli e Pisacane.
Tra i rossoneri, è ancora Kalinic a guidare l’attacco rossonero insieme a Calhanoglu e Suso. Chiavi del centrocampo nelle mani di Biglia, con gli intoccabili Kessie e Bonaventura ai suoi lati. In difesa spazio a Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez.

Il Cagliari subito aggressivo trova il gol dopo 8′ con Barella: il numero 18 punta Calabria al vertice dell’area di rigore, rientra sul destro e calcia sul secondo palo. Papera di Donnarumma, passano i sardi.Dopo pochi minuti, Ionita divora il gol del 2-0, calciando in tribuna da posizione favorevole.
A metà del primo tempo, Lopez è costretto a sostituire Sau per problemi muscolari: al suo posto Farias.
Il Milan prende coraggio e si rende pericoloso con Kalinic e Kessiè, che cercano il gol del pareggio. Rete che arriva al 35′ grazie ad un calcio di rigore concesso dall’arbitro Guida per fallo di Ceppitelli sul numero 7 rossonero. Sul dischetto si presenta Kessié: l’ivoriano spiazza il giovane Cragno e sigla il gol dell’1-1.

Al 41′ rossoneri ancora pericolosi con Kalinic: splendida giocata di Kessié, che serve il croato, piattone del numero 7, che spara addosso a Cragno.
1 minuto più tardi, l’ivoriano trova il gol del 2-1: pallone in area di rigore per Kalinic, che difende strenuamente il pallone. L’attaccante scarica all’indietro per Kessie, che calcia a botta sicura.

Nel 2° tempo, Milan ancora pericoloso con Bonaventura, salvataggio provvidenziale di Cragno a mano aperta.
Il Cagliari sembra destarsi dal torpore e ci prova con Farias e Pavoletti: i rossoblu continuano a premere, il Milan non riesce più a ripartire. Per invertire il trend Gattuso fa entrare Locatelli al posto di uno stanco Bonaventura.
All’81’, espulso Rodriguez per doppia ammonizione: gli ospiti termineranno il match in 10 uomini. Il mister rossonero corre ai ripari inserendo Abate al posto di Suso.
Prima del fischio finale c’è spazio anche per il rosso a Barella, reo di aver compiuto 2 falli da cartellino su Biglia.

Alla Sardegna Arena finisce 1-2 tra Cagliari e Milan. I rossoneri riescono a rimontare il momentaneo svantaggio targato Barella e porta a casa tre punti pesantissimi da uno stadio ostico come quello di Cagliari.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here