Allo stadio San Siro in Milano si affrontano Milan ed Atalanta per il match valevole per la 18a giornata di Serie A.

Milan che sta vivendo forse il momento più buio della sua stagione, soltanto 4 punti con Gennaro Gattuso in panchina e l’amara sconfitta per 3-0 subita nell’ultima giornata al Bentegodi contro l’Hellas Verona. L’Atalanta arriva a questa sfida dopo il pari pirotecnico con la Lazio per 3-3, stessi punti dei rossoneri in classifica ed obiettivo Europa per la compagine di Gasperini.

Sul fronte formazioni, per il Milan Gattuso conferma al centro dell’attacco Nikola Kalinic, con Andrè Silva ancora in panchina. Assente lo squalificato Suso, a destra c’è Borini mentre sull’altro versante del tridente inedita posizione di esterno sinistro per Patrick Cutrone. Centrocampo degli ex con Kessiè, Montolivo e Bonaventura mentre in difesa al fianco di Bonucci è stato scelto Musacchio e non Zapata.
Nell’Atalanta, Gasperini lascia in panchina Josip Ilicic avanzando il raggio d’azione di Bryan Cristante. Le 2 punte saranno il Papu Gomez e Andrea Petagna. Torna titolare De Roon a centrocampo con Freuler, mentre sugli esterni spazio ad Hateboer e a Spinazzola.

Parte bene il Milan, che preme il pedale sull’acceleratore e trova il gol al 14′ con Jack Bonaventura: rete annullata al numero 5 rossonero grazie al VAR, che ravvisa un tocco di mano di Cutrone nell’azione che porta al vantaggio del Milan.
Al 19′ altro pericolo per la porta dell’Atalanta, pallone al limite dell’area di rigore per Montolivo che si coordina con l’interno destro trovando la parata in tuffo di Berisha.
Al 32′ però sono gli orobici ad andare incredibilmente in vantaggio con Cristante: pasticcio difensivo del Milan in marcatura sul calcio di punizione di Gomez, svetta più in alto di tutti Caldara che impegna Donnarumma,ma sulla respinta corta del portiere del Milan si avventa Cristante e insacca la rete del vantaggio.Al 35′ ci prova il Milan ancora una volta con Bonaventura, bravo il portiere Berisha a murare il tiro del numero 5.
Poche e confuse idee per i rossoneri, tanto possesso palla e nessuna giocata per spaccare l’equilibrio.

Il primo tempo della sfida di San Siro termina con il risultato di 0-1 in favore dell’Atalanta. Decide Bryan Cristante che segna dopo una disattenzione difensiva del Milan sugli sviluppi di un calcio di punizione.

La prima occasione del secondo tempo è in favore del Milan, mancino secco dal limite dell’area di rigore di Ricardo Rodriguez ben parata dal portiere dell’Atalanta Berisha.
1 minuto più tardi ci prova anche l’ex atalantino Kessié: deviazione aerea del numero 79 che termina di pochissimo a lato.
Al 55′, ancora Milan con Kalinic: traversone dalla destra di Abate per il numero 7 rossonero che stoppa e calcia trovando il muro provvidenziale di Hateboer con il portiere Berisha ormai battuto.
Al 64′ cambio Atalanta: esce Andrea Petagna, al suo posto il numero 72 Joseph Ilicic. Ed è proprio lo sloveno al 71′ a segnare il raddoppio degli orobici: Gomez allarga per Spinazzola che serve l’assist per Ilicic che con il mancino manda alle spalle di Donnarumma.La sfida alla Scala del calcio termina sul punteggio di 2-0 in favore degli orobici: disastro Milan, che mai ha dato la sensazione di poter recuperare la partita.
Continua il periodo d’oro dei ragazzi di Gasperini, che espugnano San Siro e si portano a 27 punti, conquistando il 7° posto in classifica della serie A.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here