Segno del leone: Chanel gli dedica un’essenza speciale

0
378
Segno del leone Chanel

Segno del leone: Chanel dedica al segno zodiacale più orgoglioso dello zodiaco una fragranza speciale. Il leone è un simbolo, prima di ogni altra cosa, per Coco Chanel. L’incarnazione della potenza, della forza e dell’arguzia. Il segno del leone fu per Chanel una vera e propria guida, una sorta di istinto che la ha condotta nelle scelte più fortunate. Scelte, che con la consapevolezza di oggi, possiamo considerare a dir poco vincenti. Oggi, dunque, nasce una nuova fragranza dedicata al leone, che raccoglie in sé tutte le sue caratteristiche, tradotte nel linguaggio olfattivo.

Segno del leone: come nasce la fragranza?

Coco Chanel nasce il 19 agosto, sotto il segno del leone. La sua personalità, il suo carisma e le sue creazioni ne sono una prova. Per Chanel, però, il leone non si limitava ad essere un segno dello zodiaco, bensì un vero e proprio animale guida. Si affidava al suo istinto, che non l’ha mai tradita. La stilista più rivoluzionaria del XX secolo, colei che con le sue idee ha saputo rivoluzionare lo stile di vita delle donne della sua epoca. Coco Chanel, colei che ha spianato la strada ad un nuovo concetto di moda: più dalla parte delle donne, della loro libertà personale e del ruolo da loro ricoperto all’interno della società. Gli abiti, i nuovi modelli che all’epoca destarono scandalo, sono il simbolo di una rivoluzione dei costumi in piena regola. “Io Sono un leone e, come un leone sfodero, gli artigli per evitare che gli altri mi feriscano. Eppure, mi creda, per me è maggiore la sofferenza nel graffiare che nell’essere graffiata“. Oggi, per rendere onore a questo aspetto fondamentale della vita di Chanel, ne nasce il profumo.

Caratteristiche della nuova fragranza

Il leone è per natura, il re della foresta. Dall’indole indomabile, impossibile contenerne l’impeto. Così era Gabrielle Chanel, quando con il suo carattere ha, letteralmente, spogliato l’ideale di moda femminile, per cucirgli addosso una nuova veste. La forza d’animo, che le permise di fronteggiare l’opposizione, di superare gli ostacoli ed i contrasti che le si pararono dinnanzi, è propria del leone. Dunque, oggi, si concretizza il progetto di tradurre tali doti e caratteristiche in note profumate. Il linguaggio olfattivo permette di rendere profumo un’indole, una personalità tanto forte, indomita, e controcorrente. Quali sono dunque, gli aromi in questione? Al primo posto, spiccano gli aromi agrumati del limone e bergamotto. Vivaci e frizzanti, trasmettono energia vitale. Successivamente, si sprigiona una nota, più dolce e calda, orientale. Essenza di vaniglia del Madagascar, sandalo e patchouli donano persistenza, armonia e riequilibrano le precedenti note.

Insomma, una fragranza che trasmette l’anima selvaggia del leone, ma al contempo calore e dolcezza. Un profumo forte, che lascia il segno, senza però imporsi prepotentemente. Dunque, un’essenza che non ha bisogno di urlare per essere notata!