Scultura di Cihuateotl: lotto precolombiano da verificare

L'Istituto di archeologia e storia del Messico ha effettuato un controllo sui materiali in vendita all'asta di Monaco

0
213
Deaccessioni al Museo Newark
Alcuni materiali del Museo Newark sono all'asta su Millea Bros (immagine da Pixabay)

Si è svolta nonostante le istanze del Ministero della cultura messicana l’asta di oggetti precolombiani a Gerhard Hirsch Nachfolger. La questione riguardava l’attestazione di provenienza dei materiali considerati patrimonio nazionale. Tra i lotti di interesse compariva anche una scultura di Cihuateotl.


Il copricapo azteco del Weltmuseum non va in Messico


Cosa rappresenta la scultura di Cihuateotl?

Gli archeologi hanno trovato la divinità delle donne morte di parto nella zona di Michoacán e Veracruz. Un reperto conservato in una collezione privata che testimonia il culto della Dea nella civiltà precolombiane. La scultura è rappresentata con in mano un oggetto che può essere un ventaglio e un copricapo decorato ai lati da due teste di animale. Secondo la tradizione, le madri dovevano affrontare i demoni al momento del parto per far nascere il neonato. Pertanto invocavano Cihuateotl all’inizio delle doglie. Il lotto era in vendita a 5mila €.

L’asta e l’intervento di INAH

L’Instituto nacional de arqueologia e historia si occupa della conservazione delle opere antiche messicane. Su richiesta del Ministro della cultura INAH si è attivato per recuperare alcuni oggetti di origine precolombiana in possesso delle case d’asta. In particolare, dei lotti venduti oggi, 21 settembre. Il motivo è da ricercarsi nelle modalità con cui le aziende che operano nel mercato dell’arte hanno ottenuto il materiale antico. I responsabili di Gerhard Hirsch Nachfolger hanno dimostrato che i pezzi provenivano da un canale riconosciuto di distribuzione. Infatti, erano dotati di un certificato attestante l’avvenuta transazione.

I lotti dell’incanto di Gerhard Hirsch Nachfolger

Il catalogo della casa d’aste di Monaco contiene 70 reperti messicani tra sculture e maschere. Oltre alla statua di Cihuateotl, c’era anche il calco del volto di un dignitario della stirpe olmeca del valore di 100mila €. L’ornamento è in pietra, nefrite, e gli anziani lo indossavano durante cerimonie e funerali. Presenta dei fori sotto le orecchie che servivano a fissarla al volto.