Scultura anticolonialista sarà collocata in Trafalgar Square

0
166

Il London City Council ha annunciato che le opere che denunciano il colonialismo e la transfobia saranno esposte in Trafalgar Square. La prima scultura anticolonialista potremo vederla nel 2022.

Perchè una scultura anticolonialista verrà esposta a Londra?

Mostrare il “popolo sottorappresentato nella storia dell’impero britannico”. Antelope, dell’artista malawiano di Oxford Samson Kambalu, riproduce in scultura una fotografia del 1914 del pastore battista John Chilembwe, che guidò una fallita rivolta del 1915 contro il dominio coloniale britannico in Malawi. Chilembwe indossa un cappello, che era proibito per gli africani all’epoca contro i bianchi, ed è raffigurato più grande della vita, torreggiando sul missionario John Chorley, al fine di evidenziare “le narrazioni nascoste delle persone sottorappresentate nella storia dell’Impero britannico, in Africa e oltre”, ha detto il comunicato del consiglio comunale.


Abbattuta statua di Cristoforo Colombo


Denunciare l’uccisione di persone transgender

La scultura sarà esposta dal 2022 sul quarto plinto della famosa Trafalgar Square di Londra, nota per ospitare temporaneamente opere d’arte contemporanea dal 1998. Cederà il passo nel 2024 a 850 Improntas (850 Impronte) dell’artista messicana Teresa Margolles, che presenta i calchi di 850 transgender di Londra e di altri paesi, disposti come uno “Tzompantli”, una struttura dove venivano impilati teschi umani in Mesoamerica. Quest’opera, che mette in evidenza l’assassinio di queste persone, in particolare in America Latina, insiste sulla “libertà e i diritti di tutti gli esseri umani”, ha sottolineato l’artista nel comunicato. Il quarto plinto ospiterà fino a settembre 2022 una scultura dell’artista britannica Heather Phillipson, intitolata The End, che raffigura una ciliegia gigante che domina un cumulo di panna montata, una mosca e un drone, evocando “arroganza e collasso imminente”.