Scoperto un inedito dipinto di Leonardo da Vinci

0
663
500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci

Leonardo da Vinci non smette di stupirci nemmeno nel 500° anniversario dalla sua morte. In effetti, a tutti è ben noto che fosse un acuto osservatore. Tra appunti, bozze e disegni, amava annotare ogni singolo aspetto della realtà circostante, molti dei quali si sono miracolosamente conservati fino ai nostri giorni.

Quello che più ci sconvolge è l’aver scoperto un nuovo dipinto in tempi così recenti, a dimostrazione del fatto che il genio di Leonardo è inesauribile. Infatti, nella Sala della Asse nel Castello Sforzesco è stato ritrovato un disegno che rappresenta un intreccio di radici di gelso in un terreno roccioso. L’opera, il Monocromo, è un insieme illusionistico e naturalistico attribuita proprio all’inventore di Vinci.

In realtà, già nel 2013 si era tentato un intervento di recupero di quest’opera. Ciò che risulta essere inedito sono gli schizzi rinvenuti sotto vari strati di intonaco. Si tratta di un paesaggio realizzato in carboncino e una composizione di foglie.

L’appuntamento per la presentazione al pubblico è fissato per il 15 maggio 2019 nella Sala delle Asse di Milano. L’evento ha davvero particolare importanza poiché questo ritrovamento rappresenta la sola testimonianza di disegno su muro accreditata a Leonardo prestata al restauro. Un progetto altrettanto interessante è quello che riguarda la digitalizzazione e la messa in rete ad alta risoluzione, delle settemila lastre fotografiche dei manoscritti raccolti a inizio ‘900, e conservati fino a oggi nella biblioteca nazionale di Roma e nell’archivio storico di Milano.

L’anno Leonardiano

moneta 2 euro leonardo da vinci

Il 2019 è quindi l’anno di Leonardo. In occasione del 500° anniversario, sono state organizzate in tutta Italia diverse iniziative per omaggiare l’inventore toscano. Il Ministero dell’Economia e Finanze ha già emesso la moneta commemorativa dal valore nominale di 2 euro, la prima del 2019 dedicata a personaggi ed eventi che hanno caratterizzato la storia dell’umanità.

Sempre a Milano, la biblioteca Ambrosiana dal 18 giugno organizza la mostra Leonardo in Francia. Disegni di epoca francese dal Codice Atlantico, mentre la Cripta di san Sepolcro accoglie, dal 1 marzo al 30 giugno, Leonardo and Warhol in Milano. The genius experience, un itinerario unico sulle espressività di Leonardo e della Pop Art di Warhol.

Torino invece ospiterà dal 9 febbraio al 12 maggio a palazzo Cavour una delle più importanti raccolte teoriche mai realizzate per questo artista, dal titolo “Leonardo da Vinci. Tesori nascosti”.

Firenze, ha appena ospitato la mostra Il codice Leicester di Leonardo da Vinci. L’acqua microscopio della natura. L’opera, concessa temporaneamente dal suo proprietario, Bill Gates, consta di 72 fogli scritti in primi anni del ‘500. Inoltre, gli Uffizi possiedono la prima opera del Genio, “Paesaggio con fiume” (1473), e la nuova sala Leonardo, dipinta a spatola per riprendere l’antica tecnica come omaggio dei tre dipinti dedicati ai luoghi di culto contenuti al suo interno.

bozza dipinto leonardo da vinci

Vinci ospiterà invece per tutto l’anno una serie di conferenze tenute dai massimi esperti dell’inventore.
«Le due ricorrenze centenarie di Leonardo dopo l’Unità d’Italia (1919: quarta dalla morte; 1952: quinta dalla nascita) coincisero con fasi estremamente delicate della storia nazionale – spiega il professore Paolo Galluzzi, presidente del Comitato nazionale delle celebrazioni del 2019 legate ai 500 anni dalla morte di Leonardo-. In quei drammatici contesti gli sforzi dei protagonisti della ricerca per mettere meglio a fuoco il contributo di Leonardo furono spesso sovrastati da disinvolte operazioni di utilizzazione della sua immagine per finalità di parte, civili e politiche. Il clima generale nel quale si svolgerà il programma allestito nel 2019 aiuterà a capire se quel filo rosso si è spezzato o se rappresenta un carattere permanente dell’immagine multidimensionale e continuamente cangiante di Leonardo».

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here