Scontri e proteste a Bishkek contro l’esito delle elezioni

0
173
Scontri e proteste a Bishkek

Scontri e proteste a Bishkek contro l’esito dei sondaggi parlamentari del Kirghizistan. I manifestanti di 12 partiti hanno sequestrato l’edificio del parlamento e contestano l’esito delle votazioni.

Lunedì mattina i manifestanti sono scesi in piazza nel centro di Bishkek per contestare l’esito delle votazioni parlamentari. Al raduno hanno partecipato membri dei partiti politici che non sono riusciti ad ottenere seggi in assemblea. Hanno chiesto la ripetizione delle elezioni e la cancellazione dei risultati, accusando le autorità di utilizzare di aver acquistato voti. I leader di 12 partiti hanno firmato una richiesta di annullamento dei risultati elettorali da parte della Commissione elettorale centrale.

Scontri e proteste violente al centro di Bishkek

Circa 5.000-6.000 persone hanno partecipato alla manifestazione. La polizia ha iniziato a disperdere i manifestanti verso sera, scatenando scontri. All’inizio la polizia è riuscita a forzare i manifestanti fuori dalla piazza centrale, anche se, diverse ore dopo, sono tornati.

Le proteste contro l’esito delle elezioni si sono svolte lo stesso giorno in tre centri regionali: Talas, Naryn e Karakol. Dopo due ore di scontri con la polizia, i gruppi di manifestanti hanno fatto irruzione nel complesso vicino all’edificio del Parlamento che ospita l’amministrazione del leader kirghiso. Le guardie di sicurezza hanno lasciato il loro posto, il palazzo era comunque vuoto.


Dal Kirghizistan all’UNESCO. Il kalpak conquista il mondo


Bishkek 150 feriti

La sera gli agenti hanno iniziato a usare granate stordenti e proiettili di gomma per disperdere i manifestanti. Nonostante questo, dopo sei ore, i manifestanti hanno vinto, sequestrando l’edificio del Parlamento e liberando l’ex presidente Almazbek Atambayev, che dall’agosto 2019 si trovava in un centro di detenzione del Comitato di Stato per la sicurezza nazionale.

Più di 150 persone, tra cui polizia e operatori sanitari, sono rimaste ferite e ricoverate all’ospedale. I manifestanti hanno anche incendiato un’auto di pattuglia della polizia e danneggiato sei ambulanze. Secondo il ministero della salute, i feriti sarebbero in totale circa 590.

Commenti