Sciopero 25 Ottobre, tutti i rischi nelle principali città

0
319

Il CUB (Confederazione Unitaria di Base) e il SGB (Sindacato Generale di Base) hanno indetto uno sciopero generale per Venerdi’ 25 Ottobre, che riguarderà tutti i settori, pubblici e privati. Come è facile da evincere, lo sciopero avrà una serie ripercussioni importanti in città come Roma, Napoli e Milano.

“Aumentare i salari e le pensioni, cancellare il Jobs Act e garantire lavoro stabile a tutti, ridurre l’orario di lavoro e i carichi di lavoro a parità di salario per rilanciare l’occupazione, cancellare la Fornero ed andare in pensione con 60 anni di anzianità o 35 di contributi”. Questa è la principale motivazione che ha spinto i sindacati in questa azione che durerà ben 24 ore. L’obiettivo, come si legge dal comunicato dei sindacati, è quello di abolire la Legge Fornero e il Jobs Act, oltre a richiedere maggiori diritti per i lavoratori come la riduzione dell’orario di lavoro.

Sciopero

Lo sciopero a Roma, Milano e Napoli

Le 24 h di sciopero sindacale, come abbiamo detto pocanzi, colpiranno principalmente le città metropolitane di Roma, Napoli e Milano.

Lo sciopero dei dipendenti pubblici dell’Atac, l’azienda che dirige i trasporti della Capitale, si dividerà in due: uno di 4 ore, a partire dalle 20; l’altro di 24 ore, durante il quale verranno rispettate le fasce di garanzia che vanno dall’inizio del servizio fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20 (per tutti gli sviluppi sullo sciopero dell’Atac visitare https://www.atac.roma.it/page.asp?r=17072&p=159). Mentre a Milano, i dipendenti dell’ATM (Azienda dei trasporti milanese) sciopereranno dalle 8.45 fino alle 15 e dalle 18.45 fino al termine dell’effettivo servizio.

A Napoli, invece, i sindacati hanno indetto uno sciopero che va dalle 11 alle 15, anche se le ultime corse partiranno circa mezzora prima dell’inizio e il servizio tornerà alla regolarità circa mezzora dopo la fine della sospensione. Per quanto riguarda la Linea 1 della metropolitana partenopea l’ultima corsa è fissata alle ore 10.26 e da Garibaldi alle ore 10.30

Commenti