Arriva dall’Austria la notizia sportiva più bella della giornata. Trattasi di sci di fondo, disciplina che ha ospitato sul podio una ‘tripletta’ tutta italiana.
In ordine di arrivo, Sofia Goggia, Federica Brignone e Nadia Fanchini.

Sulla ‘Franz Klammer’ di Bad Kleinkirchheim , famosa pista che porta il nome dello stesso campione leggendario, l’Italia si aggiudica una spettacolare discesa di Coppa del Mondo, portando in patria ben tre medaglie preziosissime.
Il primo storico podio tutto azzurro per la discesa libera.

A partire forte e a continuare allo stesso identico modo , una splendida Sofia Goggia che taglia il traguardo con un tempo pari a 1’04″00. Al secondo posto, reduce dalla clamorosa vittoria ottenuta in SuperG, Federica Brignone che chiude a 1’10.
Con la medaglia di bronzo, invece, Nadia Fanchini che rivela, nell’intervista post gara, di voler dedicare il suo trionfo alla sorella Elena, anch’essa sportiva sciatrice che, da poco , pare dover lottare contro un tumore che la dividerà dalle sue amate piste per un bel po’ di tempo. “Una giornata fantastica per il nostro sci, una prestazione incredibile. Non è stato facile per me che vengo da una serie di infortuni e operazioni alle ginocchia e per quello che sta succedendo a mia sorella Elena. Ma e’ stata una grande impresa che dedico proprio a lei.”
Certo non poteva essere altrimenti per la sorella Fanchini trentunenne che va a guadagnare il suo quattordicesimo podio in carriera.

«Sentivo qualcosa di diverso nella mia sciata, con la gara accorciata pensavo che i distacchi fossero inferiori invece è stata una giornata pazzesca per me» dichiara la Goggia al termine della brillantissima gara. E in merito all’ultima tripletta di Aspen, ottenuta pochi mesi fa, dice «Erano passati vent’anni dalla ultima tripletta, mentre ora sono passati pochi mesi, ciò significa che non ci fermiamo mai».

Una domenica tinta di rosa-azzurro, dunque. Una giornata strepitosa che andrà direttamente ad inserirsi tra una delle più belle e soddisfacenti dell’intera storia dello sci. Tre discesiste regalano forti emozioni all’Italia portando il tricolore sul tetto del mondo.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here