Savoy “Arte rubata” e perdita dell’identità di un’etnia

Il libro descrive il fenomeno del trafugamento delle opere e il dibattito per la restituzione

0
501
Ahiamwen Guild
Un'associazione chiede la restituzione dei bronzi del Benin all'Africa

“Loot” è il risultato della collaborazione di un gruppo di studiosi dell’Università di Berlino. La pubblicazione curata da Benedicte Savoy “Arte rubata” spiega i motivi che stanno dietro al saccheggio di opere.


“Volpi” di Franz Marc restituito ai legittimi proprietari


Cosa ha portato alla realizzazione del libro di Savoy “Arte rubata”?

Il dibattito sulla questione dell’arte trafugata che interessa alcuni musei europei. In particolare, la storica dell’arte si sofferma sul ruolo del colonialismo nell’acquisizione del patrimonio culturale di altri paesi. Il libro spiega che la pratica di ottenere illecitamente i tesori dall’estero è diffusa fin dall’antichità. Perciò i provvedimenti che i centri culturali stanno prendendo negli ultimi anni si inseriscono in un contesto di tutela delle opere e migliore conservazione.

La restituzione dei bronzi del Benin

Il segretario di Stato per la Cultura tedesco, Monika Grutters, ha deciso di restituire alla Nigeria i bronzi di Benin. Sono opere in bronzo dell’arte africana risalenti al periodo tra 16° e 18° secolo. Rubate dai soldati britannici nell’Ottocento, sono conservate nel museo etnologico di Berlino. La Fondazione per il patrimonio culturale prussiano ha quindi stabilito di riconsegnare le sculture al Governo del paese straniero. Il gruppo di sculture tornerà in patria nel 2022. L’Istituzione ha preso provvedimenti anche per i lavori trafugati nel periodo nazista.

Il libro “Loot”

Sono Isabelle Dolezalek, Merten Lagatz, Benedicte Savoy, Philippa Sissis e Robert Skwirblies ad aver realizzato la pubblicazione. Per il progetto hanno chiesto la collaborazione di 80 autori internazionali, tra cui ci sono anche studenti che in futuro potranno gestire dei musei. Secondo gli autori, il saccheggio era un modo per preservare i manufatti, mentre altre fonti parlano di conquista culturale. Utilizzano il concetto di traslocazione che indica sia il movimento delle opere da un posto all’altro, ma anche l’eredità che passa in mani diverse. Infatti, quando un’etnia perde la sua cultura lascia indietro la propria identità. Pertanto occorrono leggi che tutelino tali aspetti.