Sarkozy è indagato per associazione a delinquere

0
177
Sarkozy

Nicolas Sarkozy è indagato per associazione a delinquere. Nel quadro del caso dei presunti finanziamenti libici della sua campagna per le presidenziali del 2007.

Sarkozy è indagato per associazione a delinquere

È una tegola pesantissima per l’Ex premier francese, che non era uscito di scena con i migliori risultati della storia. Ricordiamo che la sua leadership è stata pessima, soprattutto nel quadro dei rapporti con il nostro paese e le interferenze lesive nella nostra politica estera.

Sarkozy è indagato: l’annuncio lo mette definitivamente in ginocchio?

Diciamo che politicamente è morto. I francesi non gli perdoneranno mai, se fosse confermato dalle indagini, tale macchia.
L’annuncio è arrivato dalla procura nazionale contro i crimini economico-finanziari. L’ex presidente francese è stato ascoltato nei giorni scorsi per diverse ore dai giudici titolari dell’inchiesta.

La scontata rivelazione

Sono innocente, so che la verità finirà per trionfare“, ha dichiarato l’ex capo dello stato su Twitter. Sarkozy era già stato indagato nel marzo 2018 per finanziamento illegale della sua campagna elettorale. Insomma a dirla tutta, la sua azione morale e comportamentale riflette gli aspetti della sua politica estera. Era riuscito ad uccidere i nostri rapporti con Libia e Libano nella questione riguardante i rifornimenti energetici. Il suo atteggiamento politico e morale nasce dalla stessa radice: delinquere!

Per non dimenticare

Nicolas Sarkozy assieme alla Cancelliera Angela Merkel ci distrusse. Assieme ad altri due francesi: Jean-Claude Trichet e la direttrice del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde, riuscirono ad abbattere il nostro governo. Lo spirito di corpo degli “ottimati” allora unì fortemente Lagarde, Sarkozy e Trichet. A una lettura chiara dei fatti appaiono come i principali responsabili delle dinamiche politiche ed economiche che sprofondarono nella crisi più nera l’Italia, portando alla caduta del governo.

Commenti