In queste settimane fino a fine Gennaio in Sardegna più precisamente a Cagliari l’’abitazione di Ghilarza di Antonio Gramsci è a partire da oggi “edificio di interesse per la cultura” questo merito è stato dato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici delle province di Cagliari e Oristano, che formalmente si uniscono al museo con gli oggetti che vi sono dentro al museo.

   
 A darne l’annuncio ufficiale è stato il soprintendente Fausto Martino al presidente della Fondazione Berlinguer Francesco Berria e alla famiglia Gramsci-Paulesu, che avevano avanzato la richiesta nei mesi scorsi. Questa fondazione è anche la proprietaria dell’edificio lungo il corso di Ghilarza, luogo dove la famiglia di Gramsci ritornò da Ales, Paese natio di Antonio Gramsci , per poi restarvi, formando così – la casa e il paese –l’ile de paix della memoria dell’intellettuale e uomo politico, da dove Gramsci inviava le sue lettere dal carcere sino a quando morì nel 1937.

  
 A fine Gennaio la Commissione Cultura della Camera riprenderà il dibattito in sede legislativa sulla proposta di legge del Partito Democratico (prima firmataria Caterina Pes) per il riconoscimento di casa Gramsci come monumento storico nazionale.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here