Santuari e comunità, il patrimonio religioso è motore di sviluppo

Stanziati 4 milioni di € per restaurare i centri di fede e organizzare iniziative sociali e turistiche per farli conoscere.

0
228
Santuari e comunità
Il bando è rivolto agli enti ecclesiastici di Piemonte e Valle d'Aosta (immagine dal sito della Fondazione Crt)

Santuari e comunità è il progetto della Fondazione Crt per incentivare il recupero dei luoghi di fede di Piemonte e Valle d’Aosta. Il restauro degli edifici religiosi più importanti di un territorio è un modo per dare valore al patrimonio, restituendo alle chiese la funzione di centri di aggregazione. I fondi a disposizione servono a finanziare anche iniziative di promozione culturale e turistica e di sviluppo locale.

Gli Enti ecclesiastici sono i destinatari del bando, insieme ad associazioni no profit che operano nel sociale e nella tutela dell’arte e della storia. La Fondazione Crt ha stanziato oltre 4 milioni di €, di cui l’80% va ai piani per gli interventi di sistemazione dei santuari e il 15% per le iniziative culturali e sociali che interesseranno questi edifici. Il contributo massimo per ciascun progetto è di 250mila €.

Santuari e comunità, le richieste fino al 30 novembre

Collaborazione e progettazione in comune sono i punti principali su cui si basa il bando. Il presidente di Fondazione Crt, Giovanni Quaglia, mette in evidenza le potenzialità dell’iniziativa che da alcuni anni contribuisce alla rigenerazione urbana. «Fondazione Crt rilancia la sfida, puntando sulla sinergia tra le diverse forze del territorio. Questo progetto vuole valorizzare i santuari come centri di ricostruzione di relazioni nella comunità».

Anche il logo dell’iniziativa raffigura lo spirito e le finalità del progetto, orientato all’unione di intenti che pone le basi ad un futuro migliore. Nella scelta delle idee da finanziare assumeranno rilevanza l’importanza storico, artistica e architettonica dell’edificio, la sostenibilità e gli impatti positivi sul territorio.

La Fondazione Crt ha attivato un servizio di assistenza per gli utenti che devono compilare la modulistica online per partecipare al bando scrivendo. I soggetti interessati possono presentare domanda fino al 30 novambre; sarà scelto un santuario per diocesi. Tutti i dettagli dell’iniziativa si trovano sul regolamento.

Commenti