Ad una manciata di ore dalla fine della 67esima edizione di Sanremo si fanno i conti con il podio, i look, i cantanti e le loro canzoni. Se vi sia piaciuto o meno è una domanda che rasenta l’impossibile risposta. Piace o non piace, ogni anno il Festival di Sanremo tiene incollati alla tv milioni di telespettatori di ogni età. Vincitori: Francesco Gabbani al primo posto, Fiorella Mannoia al secondo e Ermal Meta al terzo.sanremo 2017 cantanti in gara

Da parte mia ho tifato fin da subito una tripletta particolare per il podio: Fiorella Mannoia, Marco Masini ed Elodie Di Patrizi. Alcune canzoni erano particolarmente impegnative (almeno per me), non mi è proprio piaciuta (e a qualche ora dalla sua vittoria ancora mi chiedo ‘’perché ha vinto proprio questa canzone’’) la canzone di Francesco Gabbani .sanremo 2017

Francesco Gabbani ha… giocosamente e seriamente gabbato tutti, con ‘’Occidentali’s Karma’’, musica giovanile e accattivante, motivetto orecchiabile, testo a metà tra filosofia (spicciola) e leggerezza  e… balletto con scimmia che ha divertito grandi e piccini, viene da chiedersi se ci fosse davvero la necessità, ma la risposta è sì, visti i risultati e il secondo pensiero è che sicuramente, l’apparente semplicità della scelta di canzone e balletto non ha nulla di semplice ma è stata architettata a tavolino con una destrezza assoluta e vincente. Bravo.

Fiorella Mannoia, lei è una grande artista impegnata sotto molti punti di vista. Sicuramente non aveva bisogno di Sanremo ma noi sì che avevamo bisogno di risentirla, di assaporare quei concetti semplici eppure importanti che il testo di ‘’che sia benedetta’’ ci racconta. I look presentati al festival di Sanremo 2017 sono eleganti evergreen firmati Antonio Grimaldi, il mio preferito è il completo della prima serata.marco masini sanremo 2017

Ermal Meta, un terzo posto per ‘’vietato morire’’, un testo pe(n)sante, un tema tristemente attuale: la violenza su donne e bambini, un brano autobiografico, racconta il cantautore. Lo conosciamo forse di più per i testi delle canzoni di Emma e Marco Mengoni ad esempio.

Una canzone che ho sentito particolarmente vicina è ‘’fatti bella per te’’ di Paola Turci,  c’è da dire che le canzoni di Sanremo ‘’prendono’’, alcune subito altre a scoppio ritardato, il tempo ci dirà chi ha vinto davvero e chi finirà nel dimenticatoio. È stato un Sanremo impegnato e impegnativo, non c’è dubbio, la coconduzione di Carlo Conti con la mitica Maria de Filippi (che sogno da tempo di conoscere di persona e intervistare)  ha segnato indelebilmente una bella collaborazione che spero si ripeterà in futuro, anche se Conti ha fatto sapere che questo sarà il suo ultimo Sanremo.

Marco Masini ‘’spostato di un secondo’’, per me vincitore assoluto e incompreso del Festival di sanremo 2017. Un look hipster che diciamocelo, gli dona particolarmente bene. È cresciuto Marco Masini, tantissimo, nella testa e nel cuore ed è tornato per raccontarci in musica la sua vita. Più di venti anni fa faceva il suo ingresso a Sanremo e dopo di allora, la vita, l’amore e la morte lo hanno colto come un uragano.

Fabrizio Moro ‘’portami via’’, dedicata alla figlia, una dedica d’amore immensa miscelata con passione a note che riempiono tutti i contorni di una canzone che sentiremo molto. Di Giusy Ferreri e ‘’fa talmente male’’ vi dirò che tutto sommato (almeno per me) la canzone non è male ma la voce di Giusy Ferreri proprio non la digerisco, come i suoi look presentati alla kermesse sanremese.

Elodie di Patrizi, ‘’tutta colpa mia’’, fresca promessa di Amici non ha deluso, la voce vagamente soul dal timbro potente e profondo ha regalato emozioni belle, grintosa e unica dalla voce ai look proposti.

Un festival di artisti  consolidati e nuove proposte. Il ritorno di Ron e Al Bano, di Gigi D’Alessio tra i cantanti in gara.keanu reeves maria de filippi carlo conti sanremo 2017

Ma sono gli ospiti che l’edizione 67 del festival di Sanremo mette in evidenza: Robbie Williams che ha preso alla sprovvista Maria de Filippi baciandola di sorpresa,  Keanu Reeves, per lui il tempo pare non passare mai, bello e tenebroso come un vero divo; Luca Zingaretti, Alessandro Gassmann e Marco Giallini, Raoul Bova, Francesco Totti, Marica Pellegrinelli, Luca e Paolo, Geppi Cucciari, Diletta Leotta, Marco Cusin, Valentina Diouf. E ancora Zucchero, Diana del Bufalo, Enrico Montesano ma solo per citarvene alcuni.

Termino questo mio robbie williams sanremo 2017lungo post parlandovi di JustSomeMotion all’anagrafe Sven Otten il ballerino dello spot firmato Tim che sta impazzando ovunque, tantissime le persone che cercano di imitare il balletto di Sven con risultati lontani dall’originale. Sven balla impeccabilmente sulle note di All Night di Parov Stelar lo spot Tim che durante Sanremo abbiamo ascoltato estasiati cantato da Mina.

Ho una domanda per voi:  alternativi ne avete visti? 😉

Rosy on Twitter @rosybalzani

 

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here