Sanah Sharma Mehra è la vincitrice del Red Carpet Green Dress 2020

Sanah Sharma Mehra è la prima stilista indiana ad aggiudicarsi il Red Carpet Green Dress, l'iniziativa che premia i giovani designer che propongono abiti totalmente sostenibili.

0
340
La stilista Sanah Sharma Mehra
Sanah Sharma Mehra ha vinto RCGD 2020.

Il Red Carpet Green Dress (RCGD) è un concorso ideato da Suzy Amis Cameron, moglie del regista James Cameron. L’evento ha una portata internazionale e mira a premiare i giovani talenti della moda che sono in grado di realizzare degli abiti totalmente sostenibili. In questi ultimi anni, sono molte le celebrità che hanno deciso di avvicinarsi a questo settore, promuovendo il recupero di vestiti già usati e i modelli ecologici. Quest’anno il premio è andato a Sanah Sharma Mehra, prima vincitrice proveniente dall’India.

Il regolamento di RCGD è decisamente severo, e prevede che tutti i progetti proposti siano realizzati con materiali sostenibili e senza procedure di produzione inquinanti. Le aziende che supportano l’iniziativa sono Tencel, un’impresa austriaca che realizza uno speciale tessuto in rayon sostenibile a base di pasta di legno, e CLO Virtual Fashion, una società specializzata in abbigliamento 3D.

I giovani stilisti che vengono nominati vincitori del contest si aggiudicano un premio in denaro e il sostegno dello staff del Red Carpet Green Dress, nella speranza che gli abiti proposti possano diffondersi sul mercato ed essere indossati dalle celebrità ma anche dal resto dei consumatori. Le migliori collezioni del 2020 verranno mostrate durante una cerimonia ufficiale che si terrà a settembre a Los Angeles. In realtà, in un primo momento l’evento era stato collegato agli Oscar ma poi, a causa dell’emergenza coronavirus, è slittato ed è stato posticipato alla seconda metà del 2021.

Sanah Sharma Mehra è la prima stilista indiana a vincere RCGD

Sanah Sharma Mehra ha 28 anni, è laureata alla Pearl Academy e lavora a Chennai dove ha uno studio di cui è la titolare. Siccome ha lavorato anche come docente presso l’Iowa State University quando era appena una 23enne, conosce molto bene le tecniche di taglio, infatti le sue ricerche sono state inserite nel programma ufficiale del Corso Sperimentale sul Taglio di Modello. Il suo abito è stato dichiarato il vincitore del Red Carpet Green Dress 2020.

La stilista ha dichiarato che la cosa più importante è che il suo vestito si basa esclusivamente su tessuti Tencel ecologici, e la sua realizzazione non ha alcun impatto sull’inquinamento causato dai rifiuti. La designer ha poi spiegato che il suo abito tiene conto della circolarità, infatti può essere tranquillamente riconvertito in una borsetta, in accessori per la tavola oppure in un altro capo. Dunque, sempre tutto all’insegna del minimo impatto ambientale.

Non è la prima volta che un designer indiano presenta un modello sostenibile ai responsabili di RCGD ma, nonostante ciò, Sanah Sharma Mehra è stata la prima stilista proveniente dall’India ad ottenere il prestigioso riconoscimento.

Steven Stokey Daley e la sua moda sostenibile

Samantha Pattinson, amministratrice delegata di RGCD, ha evidenziato come per tutto lo staff dell’evento sia una grande gioia avere una vincitrice indiana. In passato i responsabili hanno già collaborato con Priyanka Bose, la quale ha mostrato loro l’eccezionalità dei tessuti e del patrimonio della moda indiana. Parlando dell’abito di Sharma Mehra, ha detto che rappresenta una “perfetta simbiosi di moda e sostenibilità”.