San Marino: è online la galleria virtuale di Palazzo Begni

0
701
palazzo begni

La mattina di mercoledì 1 settembre la Segreteria di Stato del Dipartimento Affari Esteri di San Marino ha presentato il suo nuovo sito. Dal portale appena nato si potrà visitare virtualmente Palazzo Begni, dove l’ente opera.

La conferenza stampa a Palazzo Begni

Nella mattinata di ieri si è inaugurato il nuovo sito della Segreteria di Stato del Dipartimento Affari Esteri, presentato nella sua rinnovata veste grafica ed ampliato di contenuti. La presentazione è avvenuta a Palazzo Begni in concomitanza con la data odierna, giorno dell’incontro annuale del Corpo Diplomatico e Consolare sammarinese, e con la Festa della Repubblica di domani. Alla conferenza stampa sono intervenuti il Segretario di Stato per gli Affari Esteri Luca Beccari, il Segretario di Stato alle Finanze Marco Gatti, il Direttore del Dipartimento Affari Esteri Matteo Mazza, il prof. Pier Giorgio Pasini e l’Amministratore Delegato di AC&D Solution Mauro Duca.

Il nuovo sito

Il nuovo portale, oltre a riportare le informazioni già presenti, ha fortemente ampliato i servizi per l’utenza: viaggi, opportunità di studio e lavoro all’estero, immigrazione e permessi di soggiorno, adozioni, dichiarazioni di equipollenza e titoli di studio. I due progetti presentati oggi sono stati sviluppati e realizzati da AC&D Solution, azienda leader nel processo di innovazione digitale.  “Strumento di grande utilità per i cittadini, il sito è ora rinnovato nella formae nella sostanza, più intuitivo– ha sottolineato il Direttore del Dipartimento Esteri, Matteo Mazza – più fruibile. Con servizi ad hoc che spaziano dai permessi di soggiorno alle adozioni internazionali; dalle opportunità all’estero, per i giovani, al riconoscimento di titoli di studio. Un rapporto con l’utenza fondamentale, specie in tempo di pandemia”.

La galleria virtuale di Palazzo Begni

Dal sito sarà possibile effettuare un tour virtuale di Palazzo Begni. Anche questo progetto è a firma AC&D Solutions. Le descrizioni e le schede di approfondimento del patrimonio artistico dell’edificio sono stati curati da Pier Giorgio Pasini, storico dell’arte profondamente legato a San Marino, già co-autore del testo “Palazzo Begni. Tracce di storia sammarinese”.

Il palazzo è aperto al pubblico solo in rare occasioni

Oggi apriamo le porte ad un viaggio virtuale esclusivo dentro Palazzo Begni a chi vorrà immergersi, con uno smartphone, un tablet o un PC, tra la storia, la bellezza artistica e le stanze di questo simbolo identitario, che solo in rare occasioni è aperto al pubblico, essendo sede di due Segreterie di Stato e del Dipartimento per gli Affari Esteri – ha affermato il Segretario di Stato Beccari -. Il Begni, come ha citato il Prof. Pasini, è uno ‘scrigno di devozione ed arte’. Io vorrei aggiungere che oltre ad essere un museo di oggetti, arredi e manufatti artistici, è anche la casa della diplomazia sammarinese. E la sua forza è proprio quella di sintetizzare e fondere stili e funzioni diverse, rispettandoli tutti e aggiornandoli con lo spirito del nuovo tempo”.


Papa Pio II ratifica il trattato con San Marino