San Francisco: 4 ristoranti in cui andare assolutamente

0
372
San Francisco
San Francisco 4 ristoranti da visitare

San Francisco, insieme a NY e Chicago, offre una spiccata identità in campo culinario; restando capofila indiscussa sul territorio per quanto riguarda qualità e quantità di tavole da visitare. Vanta infatti di otto ristoranti tristellati, e un totale di 80 stelle tra le 58 segnalazioni.

Prendendo spunto dal Reporter Gourmet, proponiamo di seguito una lista di quattro ristoranti a cui bisogna assolutamente andare a pranzo o a cena se si è di passaggio nella città del sali e scendi: San Francisco.

1. Slanted Door

San Francisco
Un piatto della tipica cucina vietnamita dello Slanted Door

Secondo il Reporter Gourmet il ristorante rappresenterebbe una pietra miliare in fatto di cucina identitaria e di valore a San Francisco. Si trova nel famoso Ferry Building Marketplace, zona molto frequentata da turisti e locali, e offre ai suoi clienti una incantevole vista sul mare. La cucina vietnamita è curata dallo chef Josh Perez. Dal 1995 la visione è sempre la stessa, ovvero quella di miscelare tecniche e sapori tipici del Vietnam con ingredienti locali stando attenti alla sostenibilità nell’acquisto di prodotti biologici locali, di carni, selvaggina e pollame. Il ristorante, che nasce su Valencia Street, propone nel suo menu grandiosi noodles, zuppe, frutti di mare, carni preparate secondo ricette fusion e numerosi cocktails.
Consigliato per pranzo.

2. Kin Khao

San Francisco
Un piatto della cucina thai di Kin Khao

Una seconda opzione per il pranzo è sicuramente il ristorante asiatico Kin Khao. Questa volta la cucina è thai e nelle mani della proprietaria Pim Techamuanvivit. Il ristorante si trova al piano terra del Parc 55 Hotel in cui si mangia senza l’uso della tovaglia con bacchette e salse in recipienti di plastica. I piatti sono piccanti e spaziano dalla zuppa di noodle speziata con ossa e zampe di anatra alla presenza di una salsa a base di papaya verde.

3. Mister Jiu’s

San Francisco
Mister Jiu’s

Aperto solo di sera, dispone di un’unica grande sala a cui si arriva percorrendo il lungo banco bar a cui è possibile fermarsi anche solo per bere qualcosa. La cucina è nelle mani di giovani cuochi provenienti da tutto il mondo sotto la guida di Brendon Jew, proprietario ed executive chef di un antico stabile in China Town.
Il design delle stoviglie e dei piatti aggiunge quel tono di leggerezza, mentre la presenza delle bacchette ricordano l’origine cantonese del cuoco. Origini che si riscontrano anche nell’approccio verso una cucina di evidenti influssi asiatici con numerose presenze moderne ed internazionali. Alcuni esempi dal menu sono i pancake con scalogno in salamoia, gamberi in tempura sale e aceto, terrina di pollo con lime e chili e tendine di manzo raffreddato con sedato e peperoncino piccante.

San Francisco
Un piatto del ristorante Mister Jiu’s

4. Trick Dog e Tommy’s Mexican Restaurant

San Francisco
Il cocktails bar del ristorante Trick Dog

Sono due cocktails bar differenti con in comune la passione per la miscelazione, e in più entrambi sono presenti nella World’s 50 Best Bars. Il Tommy’s Mexican Restaurant è diventato un punto di riferimento per la tequila nel mondo nelle mani di Julio Bermejo, uno dei principali protagonisti del cambiamento dell’approccio alla tequila a livello globale. Oggi si contano circa 400 bottiglie e si dice sia uno dei luoghi in cui bere il miglior Margarita di sempre.

San Francisco
San Francisco: Trick Dog

Per quanto riguarda invece il Trick Dog, offre al piano rialzato un posto in cui mangiare, mentre all’ingresso un lungo banco bar per i cocktail. Il locale è stato costruito in un magazzino di quartiere che nonostante le sue dimensioni è sempre pieno di gente. Josh Harris – il proprietario – offre 2/3 volte l’anno un menù lontano dalle liste standard: menu cinese da asporto, un libro per bambini o uno di ricette per cani.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here