lunedì, Luglio 22, 2024

Samuelsson, il Ceo lascia Volvo: “Orgoglioso di aver reso globale la compagnia”

Hakan Samuelsson saluta la Volvo. L’amministratore delegato in questi anni ha lavorato affinché l’azienda automobilistica svedese uscisse dalla crisi nell’ambito della nuova proprietà cinese (Geely). Dopo dieci anni, verrà sostituito da Jim Rowan, ex di Dyson. Il Ceo uscente, parlando della sua esperienza, si è soffermato sulle difficoltà che ha dovuto affrontare ma anche sulle soddisfazioni e i risultati positivi raggiunti nel corso del suo impegno decennale. Il passaggio di consegne si completerà entro la fine di marzo. Samuelsson di recente ha rilasciato un’interessante intervista ad Automotive News.

Samuelsson: “Lieto di vedere Volvo quotata in Borsa”

Durante l’intervista, Hakan Samuelsson ha ripercorso le tappe più significative del suo impegno decennale come Ceo di Volvo: “Sono orgoglioso di aver reso globale la compagnia. Non siamo più quelli che producono solo in Svezia e Belgio, perché siamo presenti anche in Cina e Stati Uniti. Sono molto felice di avere uno stabilimento negli USA, perché ho spinto molto per realizzarlo. Sono inoltre lieto di vedere Volvo quotata in Borsa, con una struttura proprietaria internazionale”. Il dirigente ha poi parlato di un altro importante traguardo raggiunto: “Un’altra cosa che mi rende orgoglioso è aver installato un limite di velocità sulle nostre auto, anche in Germania. Tutti dicevano che eravamo pazzi, che avremmo danneggiato le vendite; in realtà ci ha rafforzato. Abbiamo fatto qualcosa che ci rende più sicuri, è stata una decisione sensibile”.

Tripletta di premi alla Volvo per la sostenibilità

La reazione alla crisi dei microchip

Samuelsson ha svelato anche cos’ha imparato dalle problematiche emerse in questi anni in cui ha lavorato per la Volvo. Innanzitutto, in merito alla crisi dei semiconduttori e all’emergenza coronavirus, ha sottolineato come la casa svedese sia riuscita a concentrarsi maggiormente sul settore della componentistica. In questo modo ha iniziato a svincolarsi dalla dipendenza esclusiva dai fornitori. Subito dopo il dirigente ha affermato che è necessario rinforzare la produzione locale, perché solo in questo modo si può reagire prontamente ai periodi complicati. Continuando su questa strada si potrebbero sviluppare dei business verticali che permetterebbero alle società di essere più presenti in tutta la catena produttiva, gestendola ancora meglio. Ad esempio, quest’operazione sarà fondamentale per le batterie delle auto elettriche allo scopo di perfezionare le competenze.

Patrizia Gallina
Patrizia Gallina
Patrizia Gallina è una giornalista e conduttrice sportiva presso le emittenti televisive della Liguria. Conosciuta come scrittrice, attrice, cantante e modella, è nata nella città di Genova. Ha conseguito la laurea in Scienze Umanistiche presso l'Università degli Studi di Genova. Coltivo da sempre la mia passione per l'arte, la fotografia, la moda, il giornalismo e il calcio.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles