Samba – l’immigrazione raccontata in un’intelligente commedia francese

0
575

“Samba” è una film commedia/drammatico francese del 2014, diretto a quattro mani da Eric Toledano e Oliver Nakache. Il ruolo di protagonista è interpretato dall’attore Omar Sy, diventato celebre per il film “Quasi Amici”; per il resto, nel cast sono presenti Charlotte Gainsboung, Tahar Rahim, Izia Higelin, Yongar Fall, Issaka Sawadogo ed altri. Come in “Quasi Amici” e nel più recente “Il Viaggio di Yao”, Omar Sy interpreta il ruolo di un immigrato: non si tratta però dello stesso personaggio riproposto, in quanto pur mantenendosi spesso in questo filone l’attore riesce a rendere unico ciascuno dei suoi personaggi, sintomo di grande talento.

TRAMA: Per riprendersi da un esaurimento nervoso, Alice prende una pausa dal lavoro e si impegna seriamente in un’associazione che aiuta i migranti. Qui conosce Samba, ragazzo senegalese che vive in Francia da 10 anni da irregolare: pur ricevendo il foglio di via, Samba continua a vivere in Francia cercando di non farsi beccare dalla polizia. Alice rimane molto colpita da lui e dalla sua storia, e così il legame tra di due si rinforza sempre di più; lei non è tuttavia l’unica persona con cui Samba ha legato, e saranno presto molti gli individui che avranno un impatto sulla sua vita…

Il Fiore del Deserto: la vera storia della modella africana Waris Dirie

VALUTAZIONE: con un Omar Sy come sempre impeccabile nel raccontare al meglio cosa prova chi vive l’immigrazione sulla propria pelle, “Samba” è un film molto ben fatto, scritto con intelligenza e capace di fondere tematiche molto serie con la leggerezza e simpatia che vengono richieste ad una commedia. Tutti i personaggi portano con sé un bagaglio di esperienze enorme, e cercano di portare avanti le loro vite lasciandosi la negatività alle spalle, scherzando ogni qual volta sia possibile e cercando di costruirsi un futuro nonostante i mille problemi. C’è un’unica eccezione a questa regola, un unico personaggio che si lascia vincere dal passato e dalla negatività, e l’esito della sua vicenda spiega molto bene perché bisognerebbe sempre evitare di cadere in questo tranello. I vari escamotage che i migranti sono spesso costretti a seguire davanti ad una legge sorda e cieca vengono mostrati come necessità: la visione politico-artistica impedisce di vederli come reati, cerca di sensibilizzare le persone, di umanizzarle. Nonostante sia stata realizzata 5 anni fa, quest’opera è quindi estremamente attuale ed il fatto che venga messa in onda da RAI 3 fa decisamente onore al servizio pubblico. Da non sottovalutare, comunque, nemmeno la storia della protagonista femminile, che pur essendo francese ha molto da raccontare: la sua storia, per certi aspetti, può ricordare quella degli altri protagonisti.

Di seguito il trailer di “Samba”. Il film è visionabile in streaming sulle piattaforme Chili, YouTube, Google Play.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here