Un ritorno abbastanza inatteso quello di Sam Smith. Il cantante britannico aveva ottenuto una forte hit negli scorsi mesi con “Dacing With A Stranger”, in collaborazione con l’ex Fifth Harmoni Normani Kordei, ma a questo successo non era seguito alcun annuncio circa un nuovo album, come se si trattasse più di un brano atto a promuovere l’ascesa da solista di Normani che un apripista di una nuova era discografica. Indipendentemente da quello che fosse il ruolo di tale brano, comunque, Sam sembra pronto ad addentrarsi in un nuovo percorso musicale, e lo rende noto a tutti lanciando il nuovo singolo “How Do You Sleep”.

“How Do You Sleep” è una up tempo pop con uno stile molto diverso rispetto a quello dei primo Sam Smith, e dunque promossa anche attraverso un’immagine visiva che non ricorda per niente gli esordi dell’interprete. La produzione è leggera e ballabile, viene resa squillante da suoni che strizzano l’occhio alla dance senza tuttavia addentrarsi completamente dentro il genere; ci sono inoltre vistosi riferimenti alla drum’n’bass, genere tipicamente britannico a cui Sam tuttavia non si era mai avvicinato finora.

Natasha Bedingfield: “Roller Skate” il nuovo singolo – Audio e Testo

L’interpretazione vocale è corposa e molto ben eseguita: il cantante riesce a dominare senza difficoltà una base abbastanza impegnativa facendo un buon uso della propria estensione e sfruttando alla perfezione un timbro già di per sé molto adatto al brano. In altre parole, “How Do You Sleep” è sicuramente uno dei singoli pop più belli che siano stati pubblicati in questi mesi.

Il video è decisamente agli antipodi con il resto della videografia di Sam: per la prima volta in assoluto, il cantante è anche ballerino! Sam Smith esegue quindi una coreografia relativamente semplice insieme a molti ballerini professionisti, che a differenza sua si esibiscono tutti a petto nudo. Mentre i ballerini eseguono la performance in maniera assolutamente impeccabile, Sam ha vistosi alti e bassi in questa esecuzione: ciononostante riesce comunque a fare meglio di quanto ci si potesse aspettare da qualcuno che non ha per niente la fisicità del ballerino ed è alla prima esperienza in questo campo.

Le movenze scelte, gli outfit e la disposizioni dei vari ballerini sono perfettamente coerenti con una performance che potremmo trovare in un qualsiasi locale LGBT: l’idea è proprio quella di creare un video in cui Sam riesca a guadagnarsi il titolo di icona gay, una mossa sicuramente ben ponderata in quanto eseguita dopo anni dal suo coming out pubblico. Di seguito il video:

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here