Saluzzo capitale della cultura: un logo per la candidatura

Un concorso di idee ha coinvolto gli under 28 nella realizzazione del simbolo da presentare col dossier dei progetti

0
352
Saluzzo capitale della cultura
Una veduta di Saluzzo

Arrivano da tutta Italia le proposte per il logo di Saluzzo capitale della cultura 2024. Il Comune piemontese ha indetto un concorso di idee per presentare il territorio alla candidatura nazionale.

Chi ha partecipato all’iniziativa per il simbolo di Saluzzo capitale della cultura?

Sono soprattutto donne ad aver realizzato l’immagine rappresentativa di Saluzzo e delle Terre del Monviso. Il concorso era rivolto a creativi under 28: infatti l’età media degli artisti è di 23 anni e il più giovane dei partecipanti ha 17 anni. Hanno dato il proprio contributo giovani di nazionalità italiana, ma anche cinese, messicana, russa e francese. Il logo deve comunicare un territorio vasto, l’area di Saluzzo, delle valli occitane e delle terre del Monviso.


Parma Capitale della Cultura: la conferma per il 2021


Procida sarà capitale della cultura italiana del 2022

Ogni anno le istituzioni nazionali puntano i riflettori su una località della penisola e i progetti di valorizzazione. Già noto il luogo protagonista delle iniziative del 2022, Procida che ha presentato progetti di sviluppo sostenibile. Il dossier di candidatura propone l’isola in provincia di Napoli come modello di culture e metafora dell’uomo contemporaneo. Gli enti locali intendono realizzare iniziative che riguardano dinamiche relazionali e pratiche di inclusione. Importante anche la tutela dei beni culturali e del paesaggio.

Saluzzo e le idee per la candidatura

A valutare le proposte pervenute sarà una giuria tecnica composta da cinque esperti. Sono: Luisa Bocchietto, architetto e designer, Elisa Cerini e Massimo Damiano, grafici professionisti. Collaborano pure Sara Fortunati, direttrice del Circolo del Design di Torino e Paolo Verri, manager culturale. Saluzzo con le Terre del Monviso è, infatti, il primo territorio alpino candidato a Capitale italiana della cultura 2024. L’antica capitale del Marchesato vuole promuovere la montagna come luogo di innovazione e cultura. I valori chiave della candidatura sono pertanto condivisione ed inclusione, partecipazione, innovazione e imprenditorialità. Infine, Il vincitore del concorso riceverà un premio in denaro di 2.024 €.