Salute – Servizio 118 Roma Appio Claudio si dota del sistema Cpap

0
548

dic. – E’ partito un progetto pilota a Roma, primo sul territorio di questo genere, da parte del servizio 118 Appio Claudio convenzionato Ares, che rivoluziona il metodo di approccio interventistico agli utenti colti da insufficienza respiratoria. Il presidente dell’Organizzazione di soccorso ha ritenuto necessario dotare un’ambulanza del sistema Cpap (Continuous postive airway pressure) che garantisce il supporto ventilatorio al paziente dal posto di prelievo dello stesso, in ambulanza, fino al Pronto Soccorso che prendera’ in carico il malato mantenendo il protocollo di terapia.
Un tempestivo utilizzo della ventilazione in modalita’ Cpap nel trattamento dell’edema polmonare acuto di origine cardiogena si e’ dimostrato un trattamento efficace nel miglioramento della funzionalita’ respiratoria dei pazienti e una riduzione della frequenza cardiaca; consente di ridurre manovre invasive, evitando possibili lesioni tracheali o alle corde vocali e riduce i casi di mortalita’ dei pazienti. I percorsi diagnostico-terapeutici condivisi tra soccorso in ambulanza e Pronto Soccorso consentono al primo intervento, che solitamente e’ considerato semplicemente come mezzo di trasferimento verso l’ ospedale, di fare un salto di qualita’ nel servizio prestato all’utente.
Con questo progetto pilota il giovane personale della Roma Appio Claudio intende apportare una vera e propria rivoluzione nella nostra Regione in ambito dell’emergenza territoriale; altre ambiziose innovazioni sono in cantiere per adeguare il servizio di soccorso in emergenza nel nostro Paese a quello prestato in altri paesi europei.

Commenti