Salute – Oltre 120mila italiani ko per febbre e tosse 

0
1013

“Le temperature sono crollate in pochi giorni, prova ne sono i circa 120 mila italiani alle prese con malanni respiratori e virus ‘cugini’ dell’influenza, microrganismi che beneficiano degli sbalzi termici“.

 A fare i conti dei casi di raffreddore, febbre, tosse e mal di gola è il virologo dell’Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco, che spiega i nostri esperti in Salute come per l’influenza vera sia ancora presto. “I virus influenzali non amano queste altalene climatiche; se le previsioni che annunciano una nuova bolla di caldo nei prossimi giorni saranno rispettate, a moltiplicarsi saranno ancora una volta i patogeni parainfluenzali”.

Quindi ancora ‘epidemie’ di tosse, mal di gola e raffreddore. “Infezioni respiratorie acute che colpiscono tutta la popolazione: adulti, anziani e bambini. Servono almeno due settimane di freddo costante per far largo all’influenza. Questo è il momento della prevenzione: quello in cui è bene approfittare delle campagne vaccinali e immunizzarsi”, ricorda Pregliasco.