Salmone alla barbabietola: con Gin o Vodka

0
248

Cerchi un nuovo modo straordinario per servire il salmone per un’occasione speciale? Il salmone alla barbabietola, delicatamente aromatizzato con spezie e un po’ di vodka o gin, è una delizia gourmet sofisticata che è incredibilmente facile da fare.

Quando servire il salmone alla barbabietola?

Questo piatto è un classico moderno ideale da servire con tartine o come antipasto. La stagionatura è un mezzo antico per conservare il pesce sotto sale. Come altri metodi di conservazione come essiccazione, affumicatura, decapaggio e così via questo metodo ci permette di apprezzarne le deliziose qualità del pesce. L’uso della barbabietola nel processo di stagionatura è un passaggio aggiuntivo che puoi fare durante la stagionatura del pesce e che conferisce uno straordinario colore marrone alla superficie della carne e un sottile sapore di barbabietola. Una volta affettato, il vivido contrasto di colori tra il rosso barbabietola e la polpa del salmone arancione è garantito.

Cosa signigica salmone salato?

La stagionatura si riferisce a un metodo di conservazione del salmone utilizzando sale e zucchero per estrarre l’umidità dal salmone e salare la carne. Questa antica tecnica ha origine nei paesi nordici e nelle parti settentrionali dell’Europa, dove il salmone nei fiumi e negli oceani è abbondante ma la conservazione degli alimenti era storicamente anche uno stile di vita essenziale. La stagionatura prolunga la durata di conservazione del salmone crudo privandolo di batteri e altri microrganismi. Il processo altera anche la consistenza della polpa, facendola diventare più soda come gli altri salumi (prosciutto, salame, ecc.). La stagionatura offre inoltre l’opportunità di aggiungere sapore al salmone. Gli aromi classici includono aneto fresco (per Salmon Gravlax) e gin o vodka più spezie. “Quindi il salmone stagionato è crudo?” Risposta breve: . Mentre il pesce è tecnicamente crudo (poiché non è cotto dal calore), il pesce è perfettamente sicuro da mangiare, poiché il sale uccide i batteri, ecc. E ne inibisce la crescita. Prosciutto, salame e salmone affumicato a freddo sono tutti esempi di cibi deliziosi che sono stagionati ma non cotti.

Ingredienti per il salmone stagionato alla barbabietola

Per fare il salmone alla barbabietola occorrono: salmone fresco, zucchero e sale (per la stagionatura), barbabietola (per la colorazione) e aromi (gin o vodka + spezie). Idealmente, il salmone di qualità sashimi è il migliore. Tuttavia non è necessario che sia sashimi (cioè abbastanza fresco da mangiare non stagionato), perché lo cureremo con abbastanza sale per assicurarci che sia sicuro da mangiare. Tuttavia, deve essere ancora molto fresco. Per una stagionatura più uniforme e una presentazione migliore, è meglio tagliare il salmone in modo che abbia uno spessore e una forma uniformi. Dovrai iniziare con un lato intero di salmone da 1,5 kg. Zucchero e sale sono gli ingredienti essenziali che stagionano il salmone. Entrambi estraggono il liquido dal pesce per conservarlo. Perché anche lo zucchero? Perché la quantità di sale necessaria per stagionare correttamente il salmone lo renderebbe troppo salato. Quindi lo zucchero è un ottimo modo per condividere il lavoro di stagionatura, bilanciando anche i sapori, quindi non è solo sale. Lo zucchero non rende affatto dolce il salmone. E infine, logicamente, la barbabietola. Questo è ciò che colora l’esterno del marrone salmone, rendendo l’aspetto sorprendente. È principalmente per l’estetica, qualsiasi sapore di barbabietola è estremamente delicato.

Due opzioni di gusto: Gin o Vodka

Ma perché fermarsi alla colorazione della barbabietola? La stagionatura è anche un ottimo veicolo per iniettare ancora più sapori nella carne. Quindi ecco due varianti per il salmone alla barbabietola che richiedono l’uso di alcol e aromi di spezie per un tocco in più: con Gin, ginepro e semi di coriandolo, oppure con Vodka, cumino e semi di coriandolo. Quale tra questi due liquori scegliere dipende davvero dalle preferenze di gusto. Se non sei sicuro, opterei per il gin. Il sapore è più mite, più morbido e un po’ più interessante. L’alcol è del tutto facoltativo, tuttavia, e non influisce sulla stagionatura se decidi di non usarlo.

Cosa ti serve per il salmone al gin

Il marchio di Hendrick è uno dei preferiti in casa mia, ma abbiamo anche Tanqueray. Ma marchi meno conosciuti funzionano altrettanto bene. Il sapore del gin non è invadente e le persone che non sono un fan del gin da bere adoreranno questo salmone stagionato perché anche gli altri sapori, quello del salmone e delle spezie, sono importanti. Ginepro e coriandolo sono le spezie classiche che si accompagnano al pesce stagionato al gin che riecheggiano i sapori chiave del gin stesso. Con loro un pochino di pepe nero.

Cosa ti serve per il salmone alla vodka

Come per il gin, usa la tua vodka da bere preferita. Garantisco che le persone a cui non piace bere vodka continueranno a divorare il salmone perché è uno sfondo piuttosto che un sapore dominante. Semi di cumino e coriandolo sono le spezie complementari che accompagnano la vodka per il pesce stagionato insieme a pepe bianco in grani.


Salmone arrosto con piselli e ravanelli

Come preparare il salmone alla barbabietola

Penso che rimarrai stupito di quanto sia facile. Si tratta principalmente solo di tempo di stagionatura, il che non implica altro che lasciarlo nel frigorifero. Quanto tempo ci vuole per stagionare il salmone? 48 ore per la stagionatura effettiva, più un tempo di riposo aggiuntivo consigliato di 12-48 ore per consentire al sale di ridistribuirsi in modo più uniforme in tutto il salmone.

Come procedere

Metti la barbabietola, lo zucchero, il sale e gli ingredienti aromatizzati al gin o alla vodka in un robot da cucina. Frulla fino a che non risulti un composto liscio, come un frullato. Non dovrebbe essere completamente liquefatto, ma sarebbe comunque meglio che le barbabietole vengano frullate fino a che siano molto fini. Scegli un contenitore che si adatti perfettamente al salmone e che abbia un coperchio. Se il contenitore è troppo grande, la miscela di barbabietola si spargerà troppo e questo potrebbe compromettere l’intensità del colore rosso e quanto bene la miscela di sala agisca sul salmone. Fodera il contenitore con due grandi fogli di pellicola trasparente, sovrapposti e perpendicolari a croce. Assicurati che i fogli della pellicola trasparente siano abbastanza grandi da avvolgere completamente il salmone. Quindi distribuire il composto di barbabietola sulla pellicola trasparente all’interno del contenitore. Mettere il salmone sopra la miscela di barbabietole, con il lato della carne rivolto verso il basso. Premere leggermente per assicurarsi che la polpa sia completamente a contatto con la miscela di barbabietole. Avvolgi il salmone con la pellicola trasparente, metti il ​​coperchio se ne hai una o avvolgi strettamente con altra pellicola trasparente e metti in frigorifero per 48 ore. Non è necessario girare il salmone, poiché la barbabietola si farà strada su tutte le superfici della carne. Quando scarterai il salmone ci sarà più liquido di quello con cui hai iniziato. Ciò è dovuto all’umidità estratta dal salmone durante il processo di stagionatura. Sciacquare il salmone sotto il rubinetto per eliminare il sale in eccesso e il mix di barbabietola e lascialo riposare per 12 – 24 ore dopo averlo asciugato tamponando. Ciò consente al sale di ridistribuirsi nel salmone in modo più uniforme su tutta la carne.

Come servire il salmone alla barbabietola

Servilo con della crema di rafano. Il rafano è un classico accompagnamento per il salmone stagionato. Speziata, fresca e cremosa, questa salsa è fatta con rafano fresco. Se non puoi procurarti rafano fresco puoi semplicemente servire panna acida semplice. Oppure puoi pensare a del pane tostato croccante, tipo il pane di segale che è un altro classico abbinamento con il salmone stagionato. Il salmone va anche molto bene accompagnato da capperi fritti croccanti o da nastri di cetriolo in salamoia. Usa un pelapatate per fare lunghi nastri, quindi condisci un semplice condimento di sale e aceto di sidro per fare un cetriolo sottaceto veloce. Puoi guarnire anche con rametti di aneto fresco? Le fette di limone, infine, danno tocco di colore.

Commenti