Sailor Moon: 25 anni in Italia, la mostra delle guerriere alla marinara

Domani l'inaugurazione dell'esposizione al Parco del fantastico a Torino. L'evento rientra negli appuntamenti del festival Loving alien

0
293

Icona gay e simbolo di femminismo, del girl power che permette di realizzare i sogni, la guerriera che veste alla marinara approda a Torino con una mostra. L’esposisizione Sailor Moon: 25 anni in Italia è allestita all’interno del festival Loving alien, da oggi al Parco del fantastico. L’evento prosegue fino a domenica proponendo una riflessione sul tema della diversità e dell’inclusione sociale anche nei fumetti e nell’animazione.

Sailor Moon: 25 anni in Italia

L’anime di Sailor moon è andato in onda dal 21 febbraio 1995 su Canale 5 all’interno di Bim Bum Bam. Subito il cartone è diventato un fenomeno di massa con l’immissione sul mercato di merchandising di ogni tipo. La mostra presenta oltre 300 materiali, dalle action figure alle riviste, senza contare i riferimenti alla comunità Lgbt. Infatti, nel manga di Naoko Takeuchi si parla di omosessualità e travestitismo sia nel rapporto tra Heles e Milena che all’arrivo dei Three lights. Proprio l’associazione per i diritti di gay e lesbiche ha fatto del cartone animato una bandiera della libertà di espressione sessuale.

Sailor Moon: 25 anni in Italia, in mostra merchandising e gadget

L’inaugurazione della mostra sulle guerriere che vestono alla marinara è in programma sabato alle 11; l’esposizione prosegue fino al 10 gennaio. Davide La Montagna propone alcune opere realizzate per l’occasione e fa degli interventi site specific sulla protagonista dell’anime. Anche il sito heroica.it incentrato sulle figure femminili nell’immaginario collettivo ha dato il contributo alla realizzazione dell’evento su Sailor Moon.

L’anime racconta le avventure di un gruppo di ragazze che combattono alieni provenienti dal sostema solare. Nelle cinque serie Bunny e le sue compagne affrontano il male facendo trionfare amicizia e amore. I riferimenti alla mitologia, i costumi indossati dalle protagoniste, le ambientazioni contribuiscono a narrare una storia in cui trovano spazio magia, sentimenti e quotidianità.
Infine, una curiosità sull’anime di Sailor moon: nasce dall’incontro tra il genere delle maghette rivolto a un pubblico femminile e quello dei guerrieri, a quello maschile.

Commenti