Sahle-Work Zewde prima donna etiope a ricoprire la carica di Presidente

Sahle – Work Zewde ha 68 anni e da pochi giorni è divenuta la prima donna a ricoprire la carica di Presidente in Etiopia. È il quarto Capo di Stato etiope da quando venne promulgata la costituzione nel 1995.

Nata ad Addis Abeba, si è formata in Francia. Parla correttamente il francese, l’inglese e l’amarico, la lingua principale d’Etiopia. Ha una lunga carriera diplomatica alle spalle: è stata Capo d’Ufficio delle Nazioni Unite in Kenya nonché ambasciatrice per l’Etiopia in Senegal, Gibuti e in Francia.

La  nomina di Sahle-Work Zewde è stata approvata all’unanimità da entrambe le aule del parlamento etiope. La sua elezione inoltre, si conferma per quello che è: un altro tassello della rivoluzione politica e sociale iniziata dal Primo Ministro etiope.

Durante il discorso d’insediamento la voce di Sahle-Work Zewde è decisa, ferma, parla con forza soffermandosi sull’ importanza dell’uguaglianza di genere: “Se il cambiamento in corso in Etiopia è sostenuto in egual misura da uomini e donne, il Paese può diventare finalmente libero da discriminazioni religiose, etniche e di genere. Esorto il governo affinché si adoperi per sradicare la povertà, che è fonte di instabilità, con la piena partecipazione delle donne”.

Il ruolo di “simbolo del cambiamento” le calza a pennello. L’unica cosa che macchia il quadro delineatosi nelle aule del parlamento di Addis Abeba, è quella sua ciocca di capelli bianca, che indica l’esperienza di una donna che ha dedicato parte della sua vita alla causa etiope. È esperienza e saggezza.

La sua nomina segue di una settimana un’altra importante novità introdotta da Aby Ahmed. Il primo ministro etiope ha scelto infatti, di costituire un gabinetto composto per metà da donne, come il Ministro della Difesa e il Ministro per la Pace.

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here