Sabato e Domenica 2/3 Luglio 2016 “Festa dei Musei”

Spread the love

Festamusei-verticale

Sarà inaugurata la prima edizione della “Festa dei Musei”, il 2 e 3 Luglio 2016, un grande evento nazionale alla cui realizzazione collaboreranno non solo i principali musei statali, ma anche tutte le realtà pubbliche e private che desidereranno aderire. Il tema che sarà al centro di questa inedita edizione di due giorni è quello del rapporto tra Musei e Paesaggi culturali, argomento individuato da ICOM (International Council of Museum) per il congresso di Milano. Per tale occasione, nella giornata di sabato, sarà prevista un’apertura straordinaria serale al costo simbolico di 1 euro, oltre il consueto orario ordinario, mentre per la giornata di domenica l’ingresso sarà gratuito come ormai avviene ogni prima domenica del mese.

Uno degli aspetti caratteristici dell’iniziativa, oltre l’indirizzo tematico comune, consisterà nella programmazione di eventi per fasce orarie destinate a una precisa utenza: nella giornata di sabato, famiglie e bambini la mattina, curiosi e appassionati nel pomeriggio e, infine, il grande pubblico la sera. La domenica invece sarà interamente dedicata a tutte le fasce di utenza con eventi incentrati sul tema della Partecipazione al Patrimonio, trattato dalla Comunità Europea nella Convenzione di Faro del 2005, che prevede concetti come quelli di “eredità culturale” e “comunità di eredità” che pongono finalmente l’attenzione sui valori anche immateriali del nostro Patrimonio e sulla partecipazione dei cittadini alla sua valorizzazione, come espressione più alta dei principi di eguaglianza.

Per seguire l’evento sui social: #FDM2016; #festadeimusei2016

Contemporaneamente a questa iniziativa si associa l’iniziativa del MiBACT #domenicalmuseo, introdotta dal Ministro Dario Franceschini, che dedica la giornata del 3 Luglio alla rappresentazione figurativa del mare, in tutte le sue declinazioni, in opere note e meno note presenti nelle collezioni di diversi musei in tutto il territorio nazionale. L’iniziativa prevede l’ingresso gratuito ai musei che hanno opere che rientrino in questa tematica.

E sono tanti i musei cui vale la pena visitare come: Firenze, Gallerie degli Uffizi (Palazzo Pitti) “, Napoli, Certosa e Museo di San Martino, Napoli, Museo di Capodimonte, Pontecagnano (SA), Museo Archeologico Nazionale, Montesarchio (BN), Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino, Pompei (NA), Scavi, Parma, Museo Archeologico Nazionale, Racconigi (CN), Complesso Monumentale del Castello e del Parco, Venafro (IS), Museo Nazionale di Castello Pandone, Torino, Villa della Regina, Cagliari, Museo Archeologico Nazionale.

L’elenco dei luoghi può essere consultato sul sito del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Meritiamo, quindi, di approfittare questo fine settimana per ammirare e cogliere il valore dei nostri beni culturali e contribuire alla loro valorizzazione. Occasione per approfondire e conoscere il nostro patrimonio e la nostra terra, ma soprattutto il corso degli eventi della nostra storia.

Dott.ssa Rosa Ferro

 

 

Rosa Ferro

Master in Sistemi di Gestione integrati Qualità, Ambiente e Sicurezza. Laurea Magistrale in Scienze Ambientali. Laurea Triennale in Valutazione e Controllo Ambientale.

Rosa Ferro has 534 posts and counting. See all posts by Rosa Ferro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *