Russia vuole normalizzare le relazioni con il Giappone

0
468
Russia vuole normalizzare le relazioni con il Giappone

Il presidente russo, Vladimir Putin, durante l’Eastern Economic Forum ha affermato che la Russia vuole normalizzare le relazioni con il Giappone. Al Forum Mosca e Tokyo hanno sottoscritto una dichiarazione d’intenti sulla cooperazione in diversi settori energetici. Tuttavia sembra che la strada per un accordo bilaterale tra i due Paesi sia in salita.

La Russia vuole normalizzare le relazioni bilaterali con il Giappone?

Nei giorni scorsi a Vladivostok, in Russia, si è svolto l’Eastern Economic Forum (EFF). Durante questo evento il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che Mosca è interessata a ripristinare le relazioni bilaterali con il Giappone. Secondo quanto riportato dall’agenzia stampa russa RIA Novosti, Putin ha dichiarato: “Sia la Russia che il Giappone sono interessati alla completa e assoluta normalizzazione delle relazioni. È reciproca l’intenzione di sviluppare la cooperazione strategica. Abbiamo sempre detto che è necessario rispettare i risultati della seconda guerra mondiale sanciti nei documenti internazionali. Non abbiamo mai rifiutato il dialogo. In base al trattato di pace, abbiamo concordato con l’ex primo ministro che siamo pronti a costruire quest’opera sulla base dei noti documenti degli anni ’50. I nostri partner giapponesi hanno costantemente cambiato posizione”.

Al Forum Mosca e Tokyo hanno sottoscritto una dichiarazione d’intenti sulla cooperazione in diversi settori energetici. Tra i principali progetti russo-giapponesi ci sono la produzione e la fornitura di Gas Naturale Liquefatto (GNL), di fonti di energia rinnovabile e di idrogeno. Nonché programmi per il trattamento e l’utilizzo del carbonio.

Relazioni Mosca-Tokyo: una strada in salita

Le relazioni tra Russia e Giappone sono deboli a causa di alcune controverse storiche non ancora risolte, come ad esempio quella legata alla sovranità delle isole Curili e la mancanza di un trattato di pace dopo la Seconda Guerra Mondiale. Lo scorso 8 luglio il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, aveva affermato che Tokyo e Mosca dovrebbero avviare dei dialoghi per sottoscrivere un accordo di pace che permetta di normalizzare le relazioni bilaterali tra i due Paesi.

Tuttavia, nonostante diversi incontri, Russia e Giappone non sono mai riuscite a raggiungere un compromesso.  Per Mosca, infatti, la firma di un accordo non dovrebbe essere basata sulla sola risoluzione della disputa territoriale, bensì sul rilancio di una partnership dal punto di vista commerciale, culturale e diplomatico. Tokyo, invece, sembra concentrata solo sulla risoluzione della disputa territoriale, e non gioverà di certo la creazione di una zona economica speciale nelle isole Curili annunciata dal presidente Putin al Forum economico. Le due potenze sono inoltre in disaccordo sulle alleanze militari. Mosca disapprova, ad esempio, l’alleanza Giappone-Stati Uniti.


Leggi anche: NATO: Russia sia trasparente con le esercitazioni militari