Russia-India: incontro tra Vladimir Putin e Narendra Modi

0
208
Russia-India

Il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato il primo ministro indiano Narendra Modi. Nel vertice Russia-India i due leader hanno discusso di difesa ed energia. Prima della partenza di Putin, Mosca e Nuova Delhi hanno firmato un accordo su un programma di cooperazione tecnico-militare per il 2021-2030.

Russia-India: cosa si è discusso al vertice fra Putin e Modi?

Il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato il primo ministro indiano Narendra Modi a Nuova Delhi. Putin ha affermato che l’India è una grande potenza e amica di vecchia data di Mosca. “Vediamo l’India come una grande potenza, una nazione amichevole e un amico collaudato nel tempo. Le relazioni tra i nostri paesi si stanno sviluppando”, ha detto Putin. Durante il vertice i due leader hanno discusso di questioni di difesa ed energia. Prima della partenza del presidente Putin per l’India, Russia e India hanno firmato un accordo intergovernativo su un programma di cooperazione tecnico-militare per il 2021-2030.

Secondo quanto riportato dal Ministero della Difesa russo, l’accordo è stato firmato alla presenza del ministro della Difesa russo, Sergey Shoigu, e del ministro della Difesa indiano, Rajnath Singh, dal capo del servizio federale russo per la cooperazione tecnica militare, Dmitry Shugayev, e dal segretario aggiuntivo e direttore generale per le acquisizioni del Ministero della Difesa indiano, Kantha Rao. Il Ministero della Difesa russo ha affermato che l’accordo prevede la cooperazione in armi e servizi, nonché la fornitura e lo sviluppo di armamenti e altro materiale militare.

La fornitura di armi russe all’India

La Russia è un importante fornitore di armi per l’India. Putin ha affermato che la cooperazione militare di Mosca con l’India è “come con nessun altro paese”. Nel 2018, l’India ha stipulato un accordo da 5 miliardi di dollari con la Russia per l’acquisto di sistemi missilistici terra-aria S-400. L’accordo è giunto nonostante gli avvertimenti statunitensi che un tale acquisto potrebbe innescare sanzioni ai sensi della legge USA. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, che si è anche unito al vertice insieme al ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, ha annunciato che l’accordo per la fornitura di S-400 all’India sarebbe andato avanti nonostante quelli che ha descritto come gli sforzi degli Stati Uniti per “minare” l’affare. I due paesi hanno ulteriormente discusso della cooperazione nello spazio, della situazione in Afghanistan e della produzione del vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V in India.


Leggi anche: La Russia fornisce sistemi missilistici S-400 all’India

Russia-India: nuova cooperazione nel settore energetico