Russia: FSB chiede l’arresto dei ministri ucraini

0
213
USA e Germania accettano di inviare carri armati in Ucraina

I servizi di sicurezza della Russia (FSB) hanno chiesto l’arresto di due ministri ucraini. Sono accusati di aver violato l’integrità territoriale della Russia.

Russia: FSB chiede l’arresto di due ministri ucraini

I servizi di sicurezza russi (FSB) hanno chiesto l’arresto di due ministri ucraini. Si tratta del vice primo ministro Iryna Vereshchuk e del vice ministro degli Esteri Emine Dzhaparova. L’AFP ha riferito che un tribunale di Mosca ha detto che i ministri sono accusati di aver violato l’integrità territoriale della Russia. Vereshchuk è accusata di essersi recata a Kherson, regione che la Russia considera parte del suo territorio. Dzhaparova è invece accusata di promuovere le questioni relative alla minoranza etnica nella penisola di Crimea e chiedere il sostegno interazionale per la disoccupazione della Crimea e il suo ritorno in Ucraina. RIA Novosti ha riferito che entrambe le donne sono state inserite nella lista dei ricercati della Russia.

Intanto, il presidente russo Vladimir Putin ha incontrato alti funzionari sulla sicurezza interna della Russia per discutere degli ultimi attacchi di droni ucraini che, secondo Putin, rappresentano un pericolo per il paese. Il Cremlino ha riferito che Putin ha convocato una riunione del suo Consiglio di sicurezza per discutere su come garantire la “sicurezza interna” dello Stato. Tuttavia, non sono stati forniti altri dettagli. Il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha affermato che le autorità stanno adottando misure “necessarie” per proteggere il Paese dagli attacchi ucraini.


Leggi anche: Dissidente ceceno ucciso in Svezia