Rudy Guede terminerà la pena lavorando alla Caritas

0
884

Nel 2007 a Perugia si consumava uno dei delitti più efferati della storia italiana. L’omicidio di Meredith Kercher,la giovane studentessa venuta dall’Inghilterra per studiare a Perugia. Rudy Guede fu l’unico condannato, Amanda Knox e Raffaele Sollecito furono assolti definitivamente in Corte di Cassazione.

Perchè non tornerà in carcere?

Rudy Guede, dopo essere stato condannato a 16 anni per l’omicidio Meredith Kercher. Dal 2019 godeva già della semilibertà, ora non tornerà più in carcere. La condanna prevista  con il rito abbreviato scadrà all’inizio del 2022. Durante questi anni, ha fatto un percorso di inserimento sociale molto avanzato. Il Tribunale di sorveglianza di Roma gli ha concesso l’affidamento ai servizi sociali. I giudici hanno accolto l’istanza del suo legale, avendo l’ivoriano svolto un percorso didattico e umano documentabile. Secondo gli esperti del centro studi di criminologia di Viterbo ed il Gavac, (Gruppo assistenza volontari  e animatori carcerari) dove Rudy ha svolto il suo percorso di inserimento. Ha lavorato e si è laureato, è sempre stato al fianco delle persone più fragili. Ha svolto un servizio di volontariato per la Caritas diventando una persona indispensabile, una risorsa per l’intera comunità.

La nuova vita di Rudy Guede

L’ivoriano fin dall’inizio del suo arresto, ha sempre negato di aver ucciso la studentessa, nonostante sul luogo del delitto furono trovate le impronte della mano e il suo dna. Rudy, durante il processo aveva sostenuto di trovarsi in bagno e intervenne per soccorrerla. La Polizia lo arrestò in Germania il 20 ottobre del 2007. Oggi Rudy Guede, ha fatto un percorso di inserimento sociale evoluto, come scrivono anche dai Giudici.


Condannata a 28 anni e sei mesi Amanda Knox, per l’omicidio di Meredith Kercher….


Durante la sua detenzione è riuscito anche a conseguire la laurea triennale con 110 e lode in Scienze storiche del territorio e della cooperazione internazionale. Oggi Rudy all’età di 37 anni, ha dato una svolta alla sua vita, è una persona cambiata, vive a Viterbo, la sua pena terminerà nel mese di marzo 2022.