Rudy Giuliani si difende dopo la perquisizione dell’FBI

L’ex sindaco di New York afferma che i dispositivi elettronici sequestrati dimostreranno che lui e Trump dono innocenti

0
427
Rudy Giuliani

L’ex avvocato personale di Trump nonché ex sindaco di New York Rudy Giuliani si difende dopo il raid dell’FBI presso la sua abitazione a Manhattan. Il raid sarebbe avvenuto nell’ambito di un’indagine sugli affari di Giuliani in Ucraina. L’ex sindaco ha affermato che i dispositivi elettronici sequestrati dimostreranno l’innocenza di lui e Donald Trump.

Rudy Giuliani si difende dalle accuese?

Rudy Giuliani, ex sindaco di New York nonché ex avvocato personale di Donald Trump, si è difeso a seguito del raid dell’FBI avvenuto nella sua abitazione a Manhattan. Giuliani ha affermato che i dispositivi sequestrati durante la perquisizione, avvenuta nell’ambito di un’indagine sui suoi affari in Ucraina, dimostreranno l’innocenza sia di lui che di Trump. Secondo le indagini, l’ex avvocato di Trump avrebbe lavorato per dei funzionari del governo di Kiev mentre lavorava per l’allora presidente USA. Si tratta di fatto di una violazione delle leggi contro il lobbismo non registrato per entità straniere.

Giuliani ha sempre negato tutte le affermazioni a riguardo. Già nell’ottobre 2019, due uomini di origine ucraina, Lev Parnas e Igor Fruman, erano stati arrestati e accusati di aver incanalato illegalmente ingenti donazioni. Tali donazioni verrebbero da un comitato raccolta fondi pro-Trump. Giovedì, Rudy Giuliani ha accusato il Dipartimento di Giustizia di aver fatto uso di quello che lui definisce “un mandato illegale”, nonché di averlo spiato tramite un accesso alle informazioni private avvocato-cliente.

Secondo Giuliani, i pubblici ministeri federali sono solo gelosi della sua precedente carriera di avvocato. In un’intervista, rivolgendosi proprio ai pubblici ministeri degli USA, ha detto: “Ho svolto il vostro lavoro più a lungo e meglio di voi. Avete delle convinzioni come le avevo io quando era un avvocato degli USA? Non avete avuto una persona come me nell’ufficio del procuratore degli USA da quando me ne sono andato. Non c’è da stupirsi che voi siate gelosi”.

Trump difende Giuliani

Anche l’ex presidente Donald Trump si è lamentato del fatto che il raid fosse alquanto ingiusto. Ha affermato: “Rudy Giuliani è un grande patriota. Ama questo paese e hanno fatto irruzione nel suo appartamento”.

FBI aveva avvertito Giuliani che era un obiettivo della Russia

Secondo quanto riferito dal Washington Post, l’FBI aveva avvertito Rudy Giuliani e il senatore del Wisconsin Ron Johnson già l’anno scorso che erano l’obiettivo di un tentativo di disinformazioni russa per interferire nelle elezioni presidenziali. Secondo il Post, nonostante gli avvertimenti da parte dell’FBI, Giuliani ha deciso di intraprendere ugualmente il viaggio in Ucraina. Il viaggio serviva per cercare informazioni per screditare l’allora candidato democratico Joe Biden. L’allora consigliere per la Sicurezza Nazionale Robert O’Brien aveva avvertito Trump che qualsiasi informazione che Giuliani avesse portato dall’Ucraina avrebbe dovuto essere considerata come contaminata dalla Russia.


FBI perquisisce la casa di Giuliani a Manhattan