Royal Navy: droga, sesso e alcol nel sottomarino nucleare

Lo scandalo della Royal Navy , nel Regno Unito, ha imbarazzato la Regina.

0
1051
Royal Navy
Audacious, the latest of the Astute-class submarines.

Un nuovo grandissimo scandalo nella Royal Navy. I membri dell’equipaggio dell’HMS Vigilant dopo aver ormeggiato per motivi di manutenzione presso la base americana di Kings Bay, in Georgia, hanno abbandonato il sommergibile, per andare a festini a base di alcol, droga e sesso tra i pub della Georgia e della Florida.

Royal Navy: scandalo a luci rosse?

Tra l’equipaggio era presente anche il comandante quarantenne Ben Louw. Il quale è il responsabile dei missili nucleari 30 volte più potenti di quello utilizzato durante la seconda guerra mondiale. L’alta carica, si è poi ripresentato alla base in stato di ebrezza. Lo scandalo ha messo in imbarazzo il Regno Unito. L’aggravante è che quel giorno avrebbe dovuto compiere una missione molto delicata. Difatti l’equipaggio avrebbe dovuto scaricare missili da circa 60 tonnellate ciascuno. E il vicecomandante era responsabile della manutenzione. Per questa ragione un altro membro dell’equipaggio ha ritenuto opportuno informare i superiori del suo stato.

Aperta l’inchiesta

La Royal Navy ha messo sotto inchiesta l’HMS Vigilant. Ironicamente ribattezzato come “HMS sex and cocaine. Per quanto concerne Louw, i suoi superiori, lo hanno giudicato “inadatto” e l’hanno trasferito immediatamente a Falsane in Scozia. Nella base navale dove normalmente opera. “C’è un’inchiesta in corso e per questo sarebbe inappropriato fare ulteriori commenti“, ha commentato un portavoce della Royal Navy. “Qualora la condotta di un individuo non rispettasse gli alti standard che ci aspettiamo, non esiteremmo a prendere misure adeguate“. A proposito della serietà e del controllo del personale, inoltre, ha precisato: “Ci sono numerosi controlli di sicurezza e procedure per tutelare la sicurezza e l’utilizzo di armi a bordo di tutti i sottomarini“.

Royal Navy già protagonista di altri scandali

L’HMS Vigilant è già stato protagonista di altri due scandali nel 2017. Riguarda uno a luci rosse tra le alte cariche dell’equipaggio. Si tratta di rapporti sessuali tra un capitano con donne di prima leva. Lo scandalo era costato il posto ai membri dell’equipaggio coinvolti, in quanto il regolamento impone di non avere relazioni intime a bordo del sottomarino. Dopo pochi mesi invece, altri sottufficiali erano stati scoperti a sniffare droga sul posto di lavoro.

Commenti