Rosacee viso: come eliminarla attraverso gli alimenti

0
382

I fattori scatenanti delle rosacee viso variano da persona a persona ma possono includere calore, aria fredda, esercizio fisico estremo, esposizione al sole, emozioni, stress e farmaci, tutto ciò che aumenta il flusso sanguigno sulla superficie della pelle. In alcune persone alcuni cibi possono addirittura peggiorare la rosacea ma di contro altri alimenti la eliminano del tutto.


Acqua di rose: come usarla per il benessere della pelle e del viso


Rosacee viso: i 6 alimenti scatenanti il rossore?

Per essere chiari i cibi non “causano” la rosacea. La causa esatta di questa condizione è sconosciuta. Ma alcuni cibi e ingredienti sono noti fattori scatenanti. Conosciamo prima i 6 alimenti che accentuano le rosacee sul viso.

Cibi Piccanti

Sia che voi aggiungiate peperoncino ai vostri piatti o ordiniate piatti forti i cibi piccanti o pungenti possono essere una delle tante cause alla base delle vostre riacutizzazioni della rosacea. Il pepe di Caienna, il peperoncino rosso, il pepe nero, il curry, la paprika e altri ingredienti piccanti possono causare la dilatazione dei piccoli vasi sanguigni sottocutanei, con conseguente vampate di calore. Riducete la quantità di queste spezie durante la cottura e sostituitele con altri ingredienti, come origano, salvia e basilico. Questi ingredienti possono fornire la giusta quantità di sapore senza contribuire all’arrossamento della pelle.

Alcol

Evitare l’alcol può anche aiutare a controllare i sintomi della rosacea. Il rischio di riacutizzazioni è maggiore con il vino rosso anche se i sintomi possono manifestarsi anche con bourbon, gin, vodka, champagne e birra. L’alcol provoca l’allargamento dei vasi sanguigni del viso il che aumenta il flusso sanguigno in quella zona.

Bevande calde

Alcune persone non possono iniziare la giornata senza una tazza di caffè. E in una giornata fredda un tè caldo o una cioccolata possono riscaldare rapidamente il corpo. Ma se soffrite di frequenti riacutizzazioni di rosacea eliminare le bevande calde (che aumentano anche il flusso sanguigno al viso e le vampate di calore) può migliorare l’aspetto della vostra pelle. Questo non significa che dovreste rinunciare al caffè o al tè ma il caffè freddo o il tè freddo potrebbero essere un’opzione migliore.

Alimenti ricchi di istamina

I frutti non sono solo ricchi di sostanze nutritive e antiossidanti. Alcuni frutti sono anche ricchi di istamina. È un composto organico che innesca una risposta del sistema immunitario. L’istamina provoca vasodilatazione o allentamento dei vasi sanguigni che esacerba o divampa la rosacea. Quando i vasi sanguigni del viso si dilatano segue il rossore. I frutti che possono scatenare questo tipo di reazione sono pomodori, ananas, fragole, papaia e prugne rosse. Ricordate che la frutta non è l’unico tipo di cibo che può rilasciare istamina. Melanzane, spinaci, funghi, crostacei, legumi, alcol e cibi fermentati (formaggio stagionato) sono altri fattori scatenanti.

Latticini

Anche i latticini come yogurt, panna e formaggio sono fattori scatenanti per alcune persone. I latticini sono una buona fonte di vitamina D e calcio ma sono anche un alimento infiammatorio. A causa dell’infiammazione potreste notare un aumento del rossore e del gonfiore del viso. Rimuovere i latticini dalla dieta può ridurre il rossore e altri sintomi della rosacea. Più facile a dirsi che a farsi ma se non riuscite a sbarazzarvi completamente dei latticini provate a ridurli. Sostituite il latte di mucca con riso mandorle o latte di soia. Cercate alternative senza latticini per gelato, yogurt e formaggio.

Cioccolato

Il pensiero di rinunciare al cioccolato può farvi prendere dal panico. Ma il cioccolato peggiora la rosacea in alcune persone perché contiene cinnamaldeide un composto che conferisce alla cannella il suo sapore. Può causare la dilatazione dei vasi sanguigni che porta ad arrossamento della pelle.

Come capire i fattori scatenanti delle Rosacee?

Può essere difficile identificare gli alimenti che scatenano la rosacea. Provate a utilizzare un calendario “a colpo d’occhio” e annotate tutto quello che mangiate così come i vostri giorni peggiori per le riacutizzazioni della rosacea. Se la vostra rosacea si manifesta all’inizio della settimana ma si attenua durante la settimana, concentratevi sullevostre abitudini del fine settimana. Ma se la settimana è iniziata bene e la vostra pelle sfugge di mano durante la settimana, date un’occhiata alle vostre abitudini settimanali. Rivedendo il vostro diario alimentare potreste scoprire che ci sono diversi alimenti che causano riacutizzazioni o potresti conoscere anche che gli alimenti non influiscono sulla vostra condizione.

Rosacee viso: gli alimenti che aiutano a contrastare il rossore

Proprio come alcuni alimenti possono innescare una risposta infiammatoria e alimentare la rosacea altri alimenti possono aiutare il tuo corpo a combattere l’infiammazione e ridurre i sintomi della rosacea. Alcuni studi hanno collegato una maggiore prevalenza di disturbi gastrointestinali e crescita eccessiva di batteri nel nostro intestino e riacutizzazioni di rosacea. Con questo in mente una dieta ricca di fibre (una dieta prebiotica) può effettivamente aiutare a ridurre le riacutizzazioni e l’infiammazione. La fibra prebiotica include cipolle, aglio crudo, banane, indivie, asparagi e cereali integrali.

Rosacee viso: gli omega-3 soo una fonte di salute e benessere

Gli alimenti ricchi di acidi grassi omega-3 possono anche ridurre le proteine ​​infiammatorie nel corpo e migliorare i sintomi oculari della rosacea. In uno studio del 2016 pubblicato su Current Eye Research 130 persone con rosacea oculare hanno ricevuto acidi grassi omega-3 nella dieta per un periodo di sei mesi. I sintomi includevano una sensazione di grumo, prurito, bruciore e arrossamento degli occhi. Dopo sei mesi i partecipanti hanno riportato un miglioramento significativo dei sintomi oculari. Oltre agli integratori altre fonti di omega-3 includono salmone selvatico, tonno, sardine, sgombro, noci, semi di chia e semi di lino.

Rosacee viso: le conclusioni finali

Identificare i fattori scatenanti della rosacea richiede tempo ma annotare tutto ciò che mangiate e bevete e quindi annotare i sintomi può aiutare a identificare gli alimenti problematici. Se pensate che il cibo sia il colpevole, una dieta di eliminazione può confermarlo. Smettete di mangiare un determinato cibo per un po’ per vedere se i sintomi migliorano, quindi reintroduceteli nella vostra dieta per vedere se i sintomi ritornano.

Pagina Twitter l’Erbolario: https://twitter.com/erbolarioita