Romics 2013: scatti stellari tra fumetti e cosplayers

0
1012

di Sofia Riccaboni TW @sofiariccaboni

Il Romics 2013 ha aperto questa mattina i battenti e sarà fino a domenica il punto di riferimento e ritrovo di centinaia di appassionati di fumetti, anime e manga. Già questa mattina si potevano vedere i primi cosplayers girare tra gli stands.


Moltissimi gli eventi in programma in questa edizione, quindi una visita nel week end è sicuramente d’obbligo. Ma ‘navigando a vista’ questa mattina, complice il poco pubblico vista l’ora (sono entrata in fiera alle 11) ho potuto notare alcune cose veramente interessanti.
Innanzitutto un consiglio pratico: se pensate di mangiare in fiera non fermatevi al primo bar che incontrate subito dopo aver passato il tortello della biglietteria all’ingresso nord. Un trancio di pizza 3,90 è veramente troppo. All’interno del padiglione 9 potrete trovare diverse alternative, alcune anche economiche. Io ho optato per una scodella di ramen vegetariano (2,50 euro). Ti danno il tuo ramen, hai a disposizione acqua calda e bacchette (o forchetta per chi come me è impedito con le bacchette) e puoi tranquillamente pranzare seduto a uno dei tavoli.

Sempre ‘navigando a vista’, perché non avevo una piantina della fiera, che comunque occupa due soli padiglioni, sono approdata allo stand Star Wars/CRI nel padiglione 7. Ad accogliermi una delle guardie imperiali, pronta a farsi immortalare con me nel compattatore per contribuire alla raccolta fondi della Croce Rossa Italiana. Una foto in cambio di un’offerta libera. Un modo sicuramente divertente per contribuire a una buona causa. Riccardo, la mia guardia, si è reso disponibile a più di una foto nonostante fosse ora di pranzo e avesse già il panino in mano.
Quindi se passate dalla fiera non dimenticate di passare al padiglione 9 alo stand di Star Wars, dove troverete diversi personaggi della saga ideata dal grande George Lucas.
Sempre al padiglione 9, se siete appassionati di spade e armi medievali, potrete trovare due stand dove provare per 1 euro una lezione di combattimento.
Ricordate che nella maggior parte degli stands non c’è modo di pagare con carta di credito o bancomat (trovate uno sportello per prelevare subito all’ingresso nord se servisse).