Roma Travel Show, il Salone del Turismo

0
452
Roma Travel Show

Una fiera dedicata al turismo, soprattutto ai turisti. Con l’inaugurazione di ieri si è aperta, nella splendida cornice del Palazzo dei Congressi a Roma, una tre giorni dedicata anche al pubblico. Non solo quindi agli operatori di settore abituati ad incontrarsi per scambiare opinioni e prospettive. Anche singoli turisti che vogliono immergersi nei sogni di destinazioni da favola o di piccoli borghi, preziosi custodi delle bellezze nostrane.

Orario di apertura dalle 10,00 del mattino fino alle 20,00. Dieci ore che hanno un costo d’ingresso di 8 euro per le giornate di oggi e domani. E’ possibile scaricare un coupon dal sito ufficiale per avere uno sconto e pagare il biglietto solo 5 euro. Lo trovate qui.

Forbici in mano, è stato l’Assessore allo Sviluppo Economico,Turismo e Lavoro di Roma Capitale Carlo Cafarotti, in fascia tricolore delegato dalla Sindaca, a tagliare il nastro. Con lui i pari grado in Regione Lazio Paolo Orneli e Giovanna Pugliese, la Consigliera Francesca De Vito. Circondati dai primi curiosi, hanno dato il via ad un giro di incontri con gli espositori, seguiti da numerosi studenti. Nella giornata ad ingresso gratuito, infatti, gli inviti sono stati estesi anche alle scolaresche

Quattro aree tematiche

Quattro le diverse aree tematiche in cui sono stati suddivisi gli stand. In un’area le agenzie di viaggio, i travel specialist, le strutture ricettive, gli itinerari enogastronomici, i parchi tematici, le spa e e le terme. Un’altra è dedicata ai Tour Operator, gli Enti di promozione turistica italiani ed esteri, le Regioni, le Ambasciate, i Consolati, le compagnie di navigazione aeree e ferroviarie.Una terza è riservata al Destination Wedding Workshop B2B Borsa del Matrimonio in Italia, riservato agli operatori. L’ultima è l’Area Conference con sale dedicate alla presentazione di pacchetti turistici, prenotabili su richiesta.

Tra i numerosi espositori Ambasciate, Associazioni, Agenzie di Viaggio, rappresentanze di Enti e Uffici per il Turismo internazionali. Non mancano le aree per le Istituzioni con Roma Capitale e Regione Lazio che hanno concesso il patrocinio alla manifestazione.

Al Roma Travel Show, attenzione anche al turismo accessibile. Un’angolo espositivo dove oltre a presentare mezzi in versione elettrica idonei al trasporto di persone con disabilità, si propone la conoscenza di altri strumenti utili alla travel experience che sfruttano le nuove tecnologie nel campo dell’IoT, l’Internet delle cose.

Falkensteiner, lusso e romanticismo a 5 stelle in quel di Jesolo

Non poteva certo mancare l’angolo dedicato all’enogastronomia, un assaggio delle prelibatezze che nascono dai nostri territori, offerte da produttori locali. Tutto in regola perciò per visitare virtualmente sia le città che custodiscono il più grande patrimonio storico-culturale sia le destinazioni più distanti dove confrontarsi con diversi usi e costumi.

Roma di recente ha confermato di essere meta turistica preferita dai viaggiatori stranieri. Un report Istat ha certificato i 29 milioni di presenze. Più del doppio rispetto alle seconde classificate, Venezia e Milano che ne hanno registrate 12,1 milioni. Con il Roma Travel Show, la città si pone così al pari di altre come Milano, Rimini o Napoli che già ospitano manifestazioni, fiere o borse del turismo di successo che qui mancavano da 15 anni.

Commenti