Roma – Si apre voragine vicino al Colosseo: evacuato un palazzo di quattro piani

0
641

Voragine sulla strada vicino al Colosseo. Dalle 8:45 una squadra di Vigili del Fuoco è intervenuta in Via Marco Aurelio, a Roma, per il cedimento della sede stradale a ridosso di un edificio di quattro piani con 20 appartamenti.

Sul posto anche il funzionario di servizio. In via precauzionale sono state evacuate alcune famiglie, per un totale di 15 persone.

Domenica mattina “abbiamo sentito odore di gas, intorno alle 9. Veniva dal portone. I tecnici dell’Italgas, venuti sul posto insieme ai Vigili del Fuoco, hanno chiuso il gas” ha detto all’Adnkronos Arturo Accolti Gil, inquilino al terzo piano. “A parole ci hanno detto che non è inagibile – spiega – ma al momento non ci fanno entrare”.

Un’altra persona ha poi raccontato che “stanotte, quando sono rientrata dal lavoro intorno all’una, usciva l’acqua dal marciapiede vicino al portone, proprio dove passa il gas”.

“Ho chiamato i Vigili del Fuoco e hanno lavorato tutta la notte – ha detto all’Adnkronos Anna Plesa, anche lei inquilina del 20 di via Marco Aurelio, in strada aspettando di poter rientrare a prendere i propri effetti personali in attesa delle verifiche di agibilità -. La voragine in parte già si era formata ma stamattina si è allargata a dismisura”.

L’AMMINISTRATORE – “Al momento stanno facendo tutti i controlli del caso, sia alla condotta fognaria che attraversa la carreggiata di via Marco Aurelio sia alla tubazione idrica che si è rotta e che ha causato probabilmente la voragine” ha detto all’Adnkronos Daniele Sergi, amministratore di condominio del palazzo.

“Già da anni abbiamo il palazzo controllato dalla società Metro che sta facendo un monitoraggio costante – continua – perché non ci siano problemi di stabilità. Il palazzo è del 1883 ma i Vigili del Fuoco hanno detto che non ci dovrebbero essere problemi. Al momento sono stati evacuati tutti i 24 appartamenti, più a scopo precauzionale, c’è l’assistenza della protezione civile e della Polizia Locale per dare alloggi sostitutivi a chi ne avesse bisogno”.

Commenti