Lʼuomo arrestato per tentato omicidio: “Eʼ stato un raptus”. La piccola, che è stata trasferita al Bambin Gesù, ha riportato un ematoma cerebrale. Sul corpicino morsi e altri segni di violenza

L’arrestato: “E’ stato un raptus” – “E’ stato un raptus. Non volevo…”. Lo ha affermato il 24enne, arrestato dalla polizia. L’uomo era da solo in casa con i quattro figli della 23enne, tra cui la bimba e la sua gemellina, quando si è scagliato contro di lei. Oltre a ecchimosi e graffi sul volto  della piccola c’erano anche segni di morsi.


Sembra che la coppia convivesse da due mesi e che già in passato la bambina avesse subito percosse
. Quando la madre, mercoledì, è rientrata a casa e ha visto la figlia in gravi condizioni l’ha presa e l’ha portata, intorno alle 21.30, fin davanti al cancello all’ospedale di Genzano, in quel momento chiuso. La vigilanza ha dato l’allarme e la bambina è stata portata all’ospedale dei Castelli da cui poi è stata trasferita al Bambino Gesù.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here