Roma: fissato il lancio del nuovo aggiornamento Windows, il “Creator Update Windows 10”; novità, modifiche e qualche dubbio

0
1081
windows 10

Il giorno fissato da Microsoft per l’avvio della distribuzione del Creators Update di Windows 10 è il prossimo 11 aprile: la corporation, durante l’anteprima del lancio, ha comunicato che questo aggiornamento sarà interamente gratuito; una novità di grande rilievo che, a sentire critica e pubblico, non ci si aspettava per nulla. Le novità per questo nuovissimo pacchetto sono parecchie, e tutte molto interessanti specialmente dal punto di vista della sicurezza e della salute dell’utilizzatore del PC. Diamo un’occhiata più precisa!

Le novità di Windows 10

Le novità più in vista della nuova versione di Windows 10 sono: la possibilità di sovrapporre piccole schermate in formato compatto sulle finestre delle applicazioni che supportano tale opzione; la funzionalità Game Mode, in modo da accontentare sempre di più chi utilizza questo sistema operativo come sistema di pro-gaming; un’impostazione per ridurre l’uso della luce blu nelle ore notturne, in quanto il nostro cervello analizza questa particolare luce come se fosse la luce del sole, dunque affaticando non solo gli occhi, ma anche esso stesso (in ogni caso questa opzione di riduzione era già possibile su Windows, ma unicamente grazie a programmi terzi, scaricabili dal Web) e infine Paint 3D per chi volesse iniziare a cimentarsi con disegni e modelli ad alta definizione e in 3 dimensioni.

Le offerte per i frequentatori dello Store Windows

Vi sono molte offerte per i frequentatori assidui dello Store Windows, tra le quali molti ebook e temi per personalizzare il proprio computer; inoltre, il Registro di Configurazione include (cosa attesa da molti) una barra di localizzazione per navigare più velocemente in mezzo alle chiavi e agli hive del database e (cosa ancora più attesa da ancora più persone) l’installazione, pur sempre obbligatoria, di patch e aggiornamenti potrà essere rimandata di intere settimane, senza dover portare a quei fastidiosi riavvii che molti utenti hanno sperimentato nei mesi dell’ultimo aggiornamento rilasciato.

Microsoft in seguito garantisce, con il Creators Update Windows 10, una maggiore sicurezza e funzionalità quali il Dynamic Lock, che blocca l’accesso al sistema grazie al monitoraggio continuo di un dispositivo Bluetooth: quando questo dispositivo si allontana troppo, il PC impone il sign-in per poter ripristinare la sessione precedente.
Moltissime funzionalità già presenti su Windows 10 sono state migliorate o anche semplicemente modificate, tuttavia vi sono anche tracce di programmi rimossi rispetto alla versione di Windows 10 precedente, come programmi (Ipsec Task Offload), file di sistema oramai inutilizzati (come apndatabase.xml) e molto altro ancora.

Creators Update Windows

Questo Creators Update Windows 10 è già disponibile a chi vuole provarlo in beta, ma c’è anche chi sconsiglia vivamente di scaricare il pacchetto in anticipo, dal momento che si vuole evitare la ripetizione dei disastri provocati dalla corsa all’aggiornamento del primo Update di Windows 10. Di conseguenza, io aspetterei l’11 aprile, ovvero il rilascio dell’Update completo (sempre se non vi saranno ritardi con la programmazione e la revisione di tale aggiornamento) per saggiarne le effettive caratteristiche. Ci saranno tuttavia molte persone che vorranno provare già la beta di Creators Update Windows 10 e non vi è nulla di male nel fare ciò; in compenso, avviso solamente di fare attenzione durante la varie fasi di download e di installazione dei vari file di sistema e infine (può sembrare banale, ma vedendo i risultati in giro, per molte persone non lo è) di scaricare il tutto dal sito ufficiale Microsoft; in fin dei conti è un aggiornamento gratis, per cui anche gli “smanettoni” dell’hacking non dovrebbero fare nulla per reperirlo gratuitamente!

Commenti