Roma, disinnescato pacco bomba destinato al Viminale

0
163

Nemici dello stato. Questo è l’unico messaggio scritto che la Polizia di Roma ha rinvenuto a in un pacco-bomba fortunatamente disinnescato. L’oggetto è stato scoperto in un ufficio di smistamento postale sito in Zona Ostiense, ed era destinato al Viminale, palazzo dove risiedono gli uffici del Ministro degli Interni, carica al momento occupata da Luciana Lamorgese.

Il pacco, costituito da una batteria collegata ad un contenitore metallico contenente polvere pirica esplosiva, è stato subito tenuto sotto d’occhio dagli artificieri della Polizia che hanno immediatamente disinnescato l’oggetto, tanto pericoloso da essere in grado di uccidere una persona. La scoperta dell’ ordigno rasale all’Ottobre scorso, quando un dipendente dell’ufficio postale aveva notato una insolita macchia nera dopo una scansione ai raggi X.

Viminale (Roma)
L’ingresso del Viminale, destinazione del pacco bomba

In corso sono gli accertamenti in merito ai motivi che hanno portato a quest’azione pericolosa da parte di ignoti. La procura di Roma, coadiuvata dalla Digos e dagli uomini dell’Antiterrorismo, stanno tentando di individuare il possibile mandante. Al momento si esclude la matrice anarcoinsurrezionalista, mentre la pista che porta ai movimenti collegati alla Lega Nord è molto calda. Nel pacco infatti, attorno al potenziale ordigno, erano presenti numerosi ritagli di giornale che inneggiavano chiaramente al ritorno di Matteo Salvini, ex Ministro degli Interni nel precedente Governo formato con il Movimento Cinque Stelle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here