Roma-Atalanta 1-1: la Dea infrange il sogno di rimonta dei giallorossi

0
325

La 32° giornata di campionato di serie A vede la Roma, seconda in classifica a -6 dalla Juventus, affrontare la quinta forza, ovvero l’Atalanta di Gasperini.

Entrambe le squadre sono chiamate alla vittoria: la Roma per rimanere ancorata alla rincorsa scudetto che vede ormai la Juventus favorita e l’Atalanta per non farsi sfuggire l’Europa League.

Spalletti è costretto a fare a meno di Emerson, ma manda in campo ugualmente un De Rossi un po’ acciaccato per non perdere di vista l’obiettivo e cercare di vincere con tutte le forze a disposizione. Decide di lasciare riposare in panchina Juan Jesus e di schierare dal primo minuto Mario Rui e al posto di El Shaarawy lancia Perotti, che assieme a Salah supporta l’unica punta Dzeko.

Gasperini deve far fronte ad una serie di infortuni e alla squalifica di Gomez e schiera una squadra completamente rivisitata: in porta c’è Gollini, la difesa è composta da Toloi, Caldara e Masiello, a centrocampo figurano Conti, Kessiè, Cristante, Freuler e Hateboer, mentre in avanti Kurtic è a servizio della punta Petagna.

L’Atalanta mostra subito le proprie intenzioni e già al 2’ ha un’occasione con Kurtic che entra in area e serve Hateboer, ma la sua conclusione viene deviata in angolo.

I primi venti minuti vedono poche occasioni per entrambe le squadre, autrici di una partita tattica: in fase di possesso concedono gran poco all’avversaria, ma non riescono a concretizzare negli ultimi trenta metri. La Dea è posizionata sicuramente meglio in difesa, mentre la Roma sembra subire il pressing dell’Atalanta, nonostante l’assenza di Gomez.

Al 22’ l’Atalanta si porta in vantaggio con il gran gol di Kurtic, servito in mezzo da Conti che si beve Rudiger con una doppia finta. 0-1. La partita inizia nel peggiore dei modi per la Roma che deve assolutamente cercare di ribaltare il risultato per non perdere di vista il terzo obiettivo stagionale, dopo le eliminazioni subite in Europa League e in Coppa Italia.

I giallorossi appaiono molto spaesati dal vantaggio degli ospiti, che hanno concretizzato una delle poche occasioni create, e non riescono a risollevarsi.

Il primo tempo si conclude 1-0 per l’Atalanta che dovrà cercare di gestire il risultato, mentre Spalletti sarà costretto a cambiare qualcosa se vuole vincere.

La ripresa si apre con un cambio per la Roma che vede l’uscita di Manolas per l’ingresso in campo di Bruno Peres, che dà maggiore linfa al reparto, con Rudiger che va a fare il centrale difensivo e il brasiliano che lo sostituisce sulla fascia. La sua entrata non passa inosservata perché nei primi 5 minuti già si proietta in avanti con due belle azioni personali.

Al 50’ la Roma pareggia grazie al solito Dzeko che segna il 25° gol in campionato. Salah, servito da un cross di Mario Rui, fa la sponda per l’attaccante bosniaco che di testa a pochi passi dalla porta non sbaglia. 1-1.

La Roma sembra avere finalmente carburato e quasi tutto il secondo tempo vede un costante assedio giallorosso alla porta difesa da Gollini. Un minuto dopo il gol del pareggio De Rossi si coordina alla perfezione e tenta una rovesciata che si infrange sul palo.

L’Atalanta non riesce a gestire il cambio di passo della Roma che al 58’ è ancora pericolosa con Dzeko che non riesce a deviare in porta in spaccata un cross dalla sinistra di Nainggolan. Un minuto dopo ci prova Nainggolan, il cui tiro termina però fuori e al 61’ la Roma è vicinissima al vantaggio con Perotti che tenta un gran tiro dalla distanza su cui Gollini si supera e Salah per un soffio non riesce a trovare il pallone per concludere in rete il tap-in.

Al 65’ la Roma è ancora sfortunata: Nainggolan, servito da Perotti, sferra un missile col destro che però centra in pieno la traversa.

La Roma vuole a tutti i costi i tre punti, mentre l’Atalanta sembra essere quasi sparita dal campo. All’81 i padroni di casa hanno un’altra possibilità con Dzeko, ma nulla da fare per i giallorossi.

Il match termina 1-1 con un gol per tempo; ad aprire le danze è stato Krunic a cui nella ripresa ha risposto l’implacabile Dzeko. La Roma si allontana così dalla Juventus, vittoriosa a Pescara grazie alla doppietta di Higuain, e si ritrova a -8 dalla capolista. I giallorossi hanno sprecato l’opportunità di vincere e continuare il tentativo di rimonta per colpa di un primo tempo giocato molto male sia in difesa che a centrocampo e di una buona dose di sfortuna nella ripresa, mentre l’Atalanta può ritenersi soddisfatta del punto ottenuto in trasferta in un campo difficile come quello dell’Olimpico.

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas (46’ Bruno Peres), Mario Rui; De Rossi (78’ El Shaarawy), Strootman; Salah, Nainggolan, Perotti (86’ Totti); Dzeko. A disposizione: Lobont, Alisson, Juan Jesus, Paredes, Grenier, Vermaelen, Gerson.

Allenatore: Spalletti

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Caldara, Masiello; Conti, Kessiè, Cristante (54’ D’Alessandro), Freuler; Hateboer; Kurtic (68’ Cabezas), Petagna (84’ Paloschi). A disposizione: Rossi, Migliaccio, Konko, Raimondi, Grassi, Melegoni, Bastoni, Capone.

Allenatore: Gasperini

ARBITRO: Giacomelli

AMMONITI: Kurtic, Hateboer, Gollini, Mario Rui, Rudiger

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here