Rolls-Royce ottiene finanziamenti per il reattore nucleare della base lunare

0
217

Si spera che l’eventuale base lunare si dimostri una casa adatta per gli astronauti, dove potranno lavorare su esperimenti scientifici. Rolls-Royce punta ad avere il suo reattore nucleare pronto entro il 2029.

Rolls-Royce ha ricevuto finanziamenti per costruire un reattore nucleare per una base sulla luna

Potrebbe sembrare la messa a punto di un film di James Bond, ma in realtà fa parte di un progetto molto reale che mira a vedere gli esseri umani vivere e lavorare sulla superficie lunare. L’agenzia spaziale britannica ha dato a Rolls-Royce 2,9 milioni di sterline per costruire il reattore, a seguito di uno studio da 249.000 sterline dell’anno scorso che ha anche finanziato. Ingegneri e scienziati dell’azienda britannica stanno lavorando al programma Micro-Reactor, che esaminerà come l’energia nucleare potrebbe un giorno supportare una base lunare a tempo pieno. Si spera che fornisca energia sufficiente per le comunicazioni, il supporto vitale e gli esperimenti.

Il reattore

Rolls-Royce punta ad avere un reattore pronto entro il 2029. Sta collaborando con università tra cui Oxford, Bangor, Sheffield e Brighton per raggiungere l’obiettivo. Il ministro della Scienza George Freeman ha dichiarato: “L’esplorazione dello spazio è il laboratorio definitivo per così tante delle tecnologie di trasformazione di cui abbiamo bisogno sulla Terra: dai materiali alla robotica, nutrizione, tecnologia pulita e molto altro”. Ha detto che il progetto è stato un altro segno che il Regno Unito è una “forza importante nella scienza di frontiera”. Il progetto esaminerà come l’energia nucleare potrebbe essere utilizzata per supportare una futura base sulla Luna per gli astronauti. Data di emissione: venerdì 17 marzo 2023 Solo la California costruisce più satelliti del Regno Unito e rimane ottimista sul fatto che presto verranno lanciati dal suolo britannico, nonostante un tentativo fallito di farlo a Newquay all’inizio di quest’anno. Il dott. Paul Bate, amministratore delegato dell’Agenzia spaziale del Regno Unito, ha dichiarato: “Questa ricerca innovativa di Rolls-Royce potrebbe gettare le basi per alimentare una presenza umana continua sulla luna, migliorando al contempo il più ampio settore spaziale del Regno Unito, creando posti di lavoro e generando ulteriori investimenti .”

Il lavoro sulla base lunare arriva mentre gli esseri umani si preparano a tornare sulla luna per la prima volta in più di 50 anni.

La missione Artemis della NASA è entrata in funzione a novembre e mira a riportare in superficie gli astronauti, inclusa la prima donna, entro la fine del 2025.