Robot poeta: a Oxford Ai-da emula versi danteschi

L'androide creato dall'Università di Oxford ha prodotto e declamato alcune strofe in un recital in omaggio a Alighieri

0
522
Robot umanoidi

L’intelligenza artificiale ha raggiunto traguardi fino a qualche decennio fa impensabili e ora un androide può produrre versi. Il robot poeta si chiama Ai-Da e dal 2019 mostra le proprie capacità artistiche. Inizialmente ha disegnato senza comandi umani, mentre venerdì scorso ha omaggiato Dante Alighieri con alcuni componimenti in strofe.


Intelligenza artificiale per Klimt e i colori delle “Facoltà”


Come funziona Ai-Da, il robot poeta e artista?

L’androide ha l’aspetto femminile e è programmato per muoversi e parlare come un essere umano. Gli algoritmi di analisi linguistica e una banca dati contenente migliaia di parole le permettono di recitare e comporre poesie. Inoltre, i suoi creatori che studiano e lavorano all’Università di Oxford hanno inserito i comandi per consentirle i movimenti. Ai-Da parla, batte le palpebre e inclina la testa, in base alla tonalità della voce e di quanto sta dicendo.

La performance all’Ashmolean Museum dell’Università di Oxford

Ai-Da si è esibita il 26 novembre in un recital poetico organizzato per i 700 anni dalla morte di Dante. Il robot ha declamato alcuni versi della “Divina Commedia”, presi da una traduzione in inglese. Poi ha presentato le proprie strofe, realizzate emulando lo stile dell’intellettuale del Trecento. Il creatore dell’androide, Aidan Meller, ha spiegato di essere intervenuto minimamente nella redazione dei testi lirici. Infatti, l’intelligenza artificiale è in grado di produrre 20mila parole in pochi secondi e il suo componimento sarebbe quindi troppo lungo. Per renderlo adatto a una lettura pubblica, ha soltanto dovuto selezionare alcune parti.

Le opere visive di Ai-Da per l’esposizione su Dante

Il robot ha prodotto anche delle immagini per la mostra Ashmolean Museum, “Dante: the invention of celebrity”. Ai-Da ha contribuito all’allestimento dell’esposizione, realizzando opere che presentano le opinioni del Sommo poeta. Pertanto propone lavori incentrati sul valore della creatività e delle relazioni sociali. Ci sono anche William Blake, Salvador Dalì, Rachel Owen. L’evento è aperto fino al 9 gennaio.