Robert Kennedy Jr. a Milano si unisce alle proteste no vax

0
468
Robert Kennedy Jr. a Milano si unisce alle proteste no vax

In Italia continuano le manifestazioni no vax. Ieri alla protesta tenutasi all’Arco della Pace a Milano ha partecipato anche Robert Kennedy Jr., figlio di Bob e nipote dell’ex presidente John Kennedy. Bob Jr. ha puntato il dito contro Big Pharma, Anthony Fauci e Bill Gates. Ha poi affermato che il green pass è un colpo di Stato globale e che i diritti umani sono in pericolo.

Robert Kennedy Jr. a Milano: cos’è successo?

Ieri a Milano alla manifestazione no vax si è unito Robert Kennedy Jr., figlio di Bob e nipote dell’ex presidente americano John F. Kennedy. Kennedy ha partecipato alla manifestazione contro i vaccini, che si è tenuta all’Arco della Pace, organizzata dall’associazione Children’s Health Defense.

A Milano Bob Jr. è accolto da 4 mila no vax tutti rigorosamente senza mascherina. “Il green pass è un colpo di Stato globale”, esordisce Kennedy, mandando in estasi la folla. Poi prosegue: “Non è uno strumento sanitario, ma una misura che usano per toglierci i diritti, per controllare ogni aspetto della nostra vita, anche il conto in banca”. Poi Kennedy punta il dito contro Big Pharma, il dottor Anthony Fauci e la CIA e afferma che è in grado di dimostrare che il vaccino non è efficace. “Il potere che ci hanno sottratto in questi ultimi venti mesi, non ci sarà restituito: hanno eliminato la libertà di espressione, ci hanno tolto il diritto di essere liberi e di non essere sorvegliati dai governi. Avete più probabilità di morire del vaccino che non del Covid. Non previene il contagio e non ferma l’epidemia. Ma io non sono contro i vaccini in generale, sono contro i vaccini cattivi”, ha detto Bob Jr. Alla fine invita il pubblico a resistere contro questa tirannia. “Sarò al vostro fianco e se dovrò morire per questo lo farò”.

Le interviste di Kennedy

Intervistato dalla Repubblica, Kennedy ha affermato: “Non sono No Vax. Dico semplicemente che i vaccini devono essere testati per la sicurezza nello stesso modo in cui testano gli altri medicinali. Negli Usa i vaccini sono gli unici farmaci esenti dai test di sicurezza. È impossibile stabilire se un particolare vaccino sta causando più feriti e morti di quanti ne sta evitando. Se qualcuno sarà in grado di dimostrare che la popolazione vaccinata è più sana di quella non vaccinata, allora sarò per il vaccino”.

Intervistato invece dal Fatto Quotidiano ha affermato: “Quella di oggi è una manifestazione per libertà e democrazia, per restaurare i diritti costituzionali sottratti non solo agli italiani, ma ai cittadini di tutte le democrazie occidentali”. Alla domanda: “La pandemia è una strategia delle élite mondiali e delle cause farmaceutiche?”, Kennedy risponde: “Voglio essere prudente. Penso che la pandemia sia reale, ma è anche una grande opportunità per le élite globali per instaurare forme di controllo totalitario e dirottare grandi ricchezze. Nel mondo sono già stati spostati 3,8 miliardi di dollari dai lavoratori ai miliardari”. Anche nell’intervista al Fatto Quotidiano afferma che i vaccini non sono sicuri e punta il dito conto Big Pharma e Bill Gates.  

Bob Jr. alla fine afferma di essere stato allontanato dalla famiglia. Alla domanda: “Come si sente ad essere stato allontanato dalla sua famiglia?”, risponde: “La mia è una famiglia molto grande. Molti di loro mi darebbero sostegno se sapessero quello che so io. Ho passato 17 anni a informarmi e a scrivere libri su questo argomento, ogni buona persona converrebbe su queste posizioni se sapesse davvero”.


Leggi anche: Robert Kennedy Jr. bandito dal social Instagram