Robert Hossein: addio a un’icona del cinema francese

L'attore ha recitato nel film Angelica. Aveva appena compiuto 93 anni.

0
530
Robert Hossein
Robert Hossein in Nell'anno del Signore (immagine da Mymovies)

Il mondo dello spettacolo francese in lutto per la morte dell’attore e regista Robert Hossein. A dare l’annuncio la moglie Candice Patou spiegandone le cause, una crisi respiratoria. L’interprete di Joffrey de Peyrec in Angelica aveva appena compiuto 93 anni.

Chi è Robert Hossein?

Figlio d’arte, ha ereditato dalla madre, l’attrice Anna Minkovskaja, la passione per la recitazione. Il padre André invece era un compositore. Nasce a Parigi il 30 dicembre 1927 e in gioventù si dedica al teatro per poi debuttare al cinema nel 1948. Ha quattro figli avuti da relazioni con tre mogli, Marina Vlady Caroline Eliacheff ed infine Patou.

L’attore

Robert Hosseinhoff, questo il vero nome dell’attore, è diventato famoso negli anni Sessanta, dimostrando talento e carisma. Ha lavorato con Brigitte Bardot alla pellicola Il riposo del guerriero e Sofia Loren in Madame Sans-Gêne. La consacrazione a icona dello spettacolo è però arrivata nel 1964 con Angelica. La sua interpretazione ha trovato infatti il favore del pubblico e della critica, decretandolo una star del cinema francese.

Alcuni film in cui ha recitato Robert Hossein

Ha recitato anche in film polizieschi, riuscendo ogni volta a dare carattere al proprio personaggio. Da citare sono le sue interpretazioni ne Gli scassinatori di Henri Verneuil del 1970 e Joss il professionista di Georges Lautner (1980). Il regista italiano Luigi Magni ha diretto un film in cui recita la parte del rivoluzionario Leonida Montanari, Nell’anno del Signore. Si è distinto anche nel ruolo di Jean in Prêtres interdits. Un uomo una donna oggi (1986), Bolero (1981) e I miserabili (1995) sono le sue ultime volte sulla scena.

Il regista e amante dello spettacolo

Avendo ottenuto la fama come attore, Hossein lavora anche come regista a Les Salauds vont en enfer. Anche di recente ha dato il proprio contributo al mondo dello spettacolo, ricoprendo la carica di direttore artistico del théâtre Marigny a Parigi.

Commenti