Rivalità anni Novanta: Ford Puma vs Opel Tigra

0
228

Due auto erano in forte rivalità negli anni 90, la Ford Puma e la Opel Tigra. Vediamo perché.

Quando è nata la rivalità tra Puma e Tigra?

Entrambe nate negli anni 90, simili in molti aspetti, eppure una ebbe un successo travolgente e l’altra no. Ma ripercorriamo dall’inizio la loro carriera e insieme la loro rivalità.


Gold Edition per la nuova Ford Puma ST


Il primo impatto

La prima a venire al mondo fu la Opel Tigra, nelle vesti di concept, al Salone di Francoforte: era il 1993. Si trattava di una piccola coupé con un grande lunotto posteriore, ed era stata realizzata dall’italiana Siv su disegno di Wayne Cherry. A questo concept veniva affiancata una versione roadster due posti, ma che sarebbe rimasta un progetto. La Opel Tigra vide poi effettivamente la luce nel 1994, con una lunghezza di 3,92 m, una larghezza di 1,6 m e un’altezza di 1,34 m. Il suo successo era iniziato.

Motori e interni

Le versioni di motore erano due: un 1.4 da 90 CV e un 1.6 da 106 CV. Gli interni erano molto simili alla tedesca Corsa GSi, principalmente nella plancia. La Ford Puma, diretta rivale, sarebbe arrivata solo nel 1997.

L’arrivo della rivale

Anche la Ford Puma partiva da un concept, di nome Lynx e ispirata da un modello sportivo in stile Fiesta: era il 1996, al Salone di Ginevra. L’anno successivo veniva infine presentata la vera e propria Ford Puma, piccola coupé sul modello della Fiesta. Il suo nome derivava dal marchio Puma, appunto, acquistato da Ford dalle mani del suo proprietario, l’imprenditore Adriano Gatto. Questo marchio realizzava kit car, e tra queste la dune buggy del film con Bud Spencer e Terence Hill Altrimenti ci arrabbiamo.

Un design sportivo

Lo stile della nuova auto era fra i primi esempi del design New Edge di Ford. Il suo stile era stato affidato a Ian Callum, in seguito capo designer di Jaguar. Lo spot pubblicitario progettato per l’uscita si avvalse di un testimonial d’eccezione, anche se inconsapevole: Steve McQueen, le cui sequenze alla guida della Mustang nel film Bullit vennero riprodotte nella Puma.

La gamma di motori

Inizialmente il motore era soltanto un 1.7 16v da 125 CV, realizzato in collaborazione con Yamaha. Nel 1998 si aggiungeva un 1.4 da 90 CV, sempre 16v: nel 2000 un 1.6 da 103 CV, tutti a benzina.

Il confronto in pista

La rivista Quattroruote aveva messo in competizione le due rivali, provandole su strada. Era emerso che la Puma prevaleva per motore e prestazioni, ma anche per manovrabilità del cambio e abitabilità. La Tigra però consumava meno, anche per merito di un’aerodinamica più curata. Nel complesso quest’ultima risultava la migliore, e le sue vendite superavano quelle della Puma.

Fine di una carriera luminosa

La Opel Tigra uscì di produzione nel 2000, dopo aver prodotto 259.392 modelli. Tuttavia, nel 2004 ne venne prodotto un altro modello, la Tigra Twin Top, una spider coupé a due posti. Non fece però molto furore, e venne ritirata già nel 2009 con appena 90.874 modelli prodotti. La Puma, pur con meno successo, uscì di produzione soltanto l’anno dopo, con 129.000 unità assemblate a Colonia. Ma la Ford Puma non è finita: è infatti rinata nel 2019, e fino al 2021 è riuscita a vendere 132.887. Un successo ben maggiore della illustre antenata.